Posts made in May 3rd, 2017


Mercoledì 10 maggio Nicola Giammarinaro al Clarinetto e Franco Giannola, al Banjo, renderanno il loro omaggio a Dominic James detto “Nick” LaRocca, considerato il padre del jazz e primo della scuola dei jazzisti siciliani. A seguire, jam session.

Direzione artistica: Giacomo Tantillo

Per capire chi sia Nick La Rocca, Renzo Arbore produsse il documentario “Da Palermo a New Orleans, e fu subito Jazz”, che racconta come a Nick La Rocca sia attribuito il merito di essere stato un precursore del jazz.

Nick La RoccaLa leggenda narra  come Nick con il suo gruppo compose moltissimi brani tra cui Dixieland Jass One Step e Livery Stable Blues pubblicati dalla RCA Victor, e la famosissima Tiger Rag che catturò milioni di ascoltatori e offerte da tutti gli USA.

Nel 1919 la Original Dixieland Jazz Band si esibì a Londra come orchestra ufficiale della Victory Ball per festeggiare al Savoy Hotel la firma del Trattato di Versailles, che pose fine alla prima guerra mondiale: la band suono davanti la famiglia reale di Giorgio V che ne rimase estremamente affascinato; nello stesso anno furono incisi 17 brani per la Columbia Britannica.

Nel 1920 fece il suo rientro trionfale a New York dove continuò vivissimo il suo successo, finché nel 1922 cominciò a manifestarsi un forte movimento contro il jazz: Nick e la sua band decisero di trasferirsi ad Harlem dove le leggi anti-jazz furono approvate solo nel 1925, anno in cui decise di sciogliere il gruppo.

Per ben 10 anni sospese ogni attività musicale, riprese solo nel 1936: continuò la sua carriera per altri due anni finché nel 1938 decise di sciogliere la band definitivamente; nello stesso anno, l’ormai cinquantenne Nick, che si considerava il creatore del jazz e il Cristoforo Colombo della musica, conobbe Ruth, una giovane ragazza di 20 anni, i due si sposarono ed ebbero ben 6 figli tra i quali solo James Dominik continua ancora oggi la carriera del padre.

Sofferente di cuore, morì a New Orleans nel 1961 all’età di 72 anni.

Read More