Messaggio sponsorizzato

Il tuo messaggio sponsorizzato ha bisogno di uno spazio tutto suo. Ecco perché abbiamo deciso di riservargli uno spazio particolare


Giada e i Sib live al Lord Green

Giada e i Sib live al Lord Green


Posted By on Monday, 22 May, 2017

Sabato ore 21:30
Lord Green, via Enrico Parisi 30, Palermo

Giada e i Sib sono specializzati in brani retrò classici italiani e non, suonano pezzi anni 50-60 in ska beat e rock’n’ll style.

La band è di recente formazione ma è composta da musicisti che da oltre vent’anni sono sulla scena della musica live palermitana e non solo.

Giada La Manna alla voce, Francesco Bega alla chitarra e banjo, Davide Femminino al basso e Maurizio Gula alla batteria, insieme i Sib, proporranno un repertorio fresco e coinvolgente dal gusto retrò, arrangiando i classici della musica italiana degli anni 50 e 60 in chiave ska, reggae, beat e rock’n’roll con autoironia e voglia di divertirsi insieme al pubblico. Ascolterete brani come Perdono, Se bruciasse la citta’, Ritornerai, Butta la chiave, Messico e Nuvole e tanti altri in versioni del tutto originali e frizzanti.

Read More
Jack & The Starlighters di scena al Lord Green

Jack & The Starlighters di scena al Lord Green


Posted By on Monday, 22 May, 2017

Venerdì ore 21:30
Via Enrico Parisi n°30
Questo venerdì il Lord Green apre le porte ad una delle band più richieste in città, Jack & the Starlighters. Vi consigliamo di prenotare un posto allo ✆ 091-6110194, per potervi godere la serata al meglio.

Il gruppo musicale “Jack & the Starlighters” nasce nel 2002, attualmente è composto da quattro elementi estendibile ad otto elementi con la sezione fiati e piano:

Jack, la voce solista , Dario Lo Giudice il bassista, Danilo Mercadante alla chitarra solista e Fabrizio Pacera alla batteria e percussioni.
Il gruppo ha in attivo numerose esibizioni in locali, piazze di diversi comuni, partecipazioni a concorsi musicali e presenze in varie note emittenti televisive.
Inoltre, ha anche partecipato più volte alla trasmissione televisiva “INSIEME” condotta dal noto presentatore Salvo La Rosa nelle reti di ANTENNA SICILIA, e per tutto il 2011 è stato ospite fisso della trasmissione “Il processo in diretta” in onda tutte le settimane nell’emittente Televisiva TRM condotta da Salvatore Geraci. Nel dicembre 2010 la band, partecipa all’evento “Dagli stadi alle stelle”, evento svoltosi nel cineteatro “Golden” a Palermo condotto da Roberto Gueli noto giornalista Siciliano e la Miss Italia Miriam Leone, con ospiti di rilievo quali : Sasà Salvaggio e Arisa.
Dal 2011 il gruppo, apre una collaborazione con il noto gruppo comico delle “Malerbe”, riconosciute per la loro collaborazione nel noto programma televisivo di Mediaset “Le Iene”, prendendo parte ad uno Spettacolo che richiama molto il varietà di un tempo che prende il titolo di Pushow.
Nel 2012 prende parte a degli spettacoli per le campagne dei candidati a Sindaco di Palermo, riscuotendo un notevole successo e maggiormente per il Sindaco Orlando soprattutto a Piazza Marina, Piazza Magione.
Sempre in questo periodo partecipa alla commemorazione della morte del giudice Giovanni Falcone a Piazza Magione.
Evento dell’anno per il gruppo, la partecipazione come resident band al 388° Festino di Santa Rosalia (l’evento più importante per tutti i cittadini palermitani e siciliani) dove hanno animato la serata per ben quattro ore insieme ad altri noti personaggi dello spettacolo di carattere Nazionale.

Il gruppo, si esibisce nei più noti locali italiani con uno spettacolo revival di tutta la più bella musica degli anni ’50 ’60 e ’70, che fa di loro una band uscita dal passato ma con un particolare stile che esprime, nel look, nell’ interpretazione dei brani di cui cura e rielabora gli arrangiamenti personalizzandoli, e nella spettacolarizzazione degli stessi .
Attualmente la band, sta lavorando ad un progetto di musica inedita che spera di poter lanciare il più presto possibile. In questo momento riscuote una soddisfacente notorietà in campo regionale e nazionale come band rock’n roll animando le più belle serate italiane.

Concerti live presso i seguenti locali:

– Villa Lampedusa
– No stop
– Mescal
– Cult Movie
– Scacco Matto
– Vertigo
– Why not
– Carpe diem
– Zsa Zsa
– Cambio Cavalli
– 161
– Royal Hawayan club
– Concerti live in varie piazze Italiane
– Reloj
– Zog live (MI)
– Palab (PA)
– Villa Filippina (PA)
– Kals Art
– Ospite ricorrente presso l’emittente catanese ANTENNA SICILIA della nota trasmissione “INSIEME” condotta da Salvo La Rosa
– Ospite della trasmissione sportiva diretta da Guido Monastra presso l’emittente televisiva TRM
– Partecipazione ricorrente a diverse dirette radiofoniche presso l’emittente “RADIO TIME”
– Concerto serale al Windsurf World Festival edizione 2006

– 388° Festino di Santa Rosalia

Read More

Un solo vitigno, tre espressioni diverse. Cavallo delle Fate, Grillo di Mozia, Grillo Sallier de la Tour da assaporare questo giovedì alla corte del Lord Green. I bicchieri saranno serviti al calice a 5 euro, accompagnati da appetitoso finger food preparato dal nostro chef.

A Regaleali noi proviamo a giocare sui diversi tempi di raccolta: una parte in anticipo, per ricavare freschezza e mineralità, la restante a conferire struttura e corpo. Proprio come nelle favole, il nostro Grillo, Cavallo delle Fate, “C’era una volta”, e c’è ancora.
Un compagno di viaggio. Sull’Isola di Mozia, la Fondazione Whitaker, che tutela il patrimonio paesaggistico e culturale dell’Isola, ha scelto Tasca d’Almerita per portare avanti un piano di valorizzazione e recupero dello storico vigneto di Grillo. Cinque ettari coltivati ad alberello, in conduzione biologica, non irriguo.
In tenuta Sallier de La Tour, nella DOC Monreale, il Grillo viene interpretato in chiave moderna per ottenere un vino fresco, aromatico e di piacevole bevibilità.

Per prenotare un tavolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194

Read More
Purple & Landolina’s Band in concerto

Purple & Landolina’s Band in concerto


Posted By on Monday, 15 May, 2017

Venerdì dalle ore 21:00 alle ore 1:00

Lord Green
VIA ENRICO PARISI N.30, 90146 Palermo

Purple & Landolina (per gli amici Peppe Viola e Tony Landolina), due amici e colleghi musicisti che hanno da più di quindici anni calcato assieme palchi, palchetti, pedane e marciapiedi portando in giro musica e tanta tanta ironia, rendono sempre unico il loro piccolo spettacolo. Nonostante le diverse influenze che hanno caratterizzato e formato le loro vite musicali, ancora oggi si divertono ad arrangiare successi e hit del momento con svariati strumenti grazie l’ecletticità di Landolina e la pazienza del suo fidato Joe Purple…
Spesso arricchiscono le loro performance avvalendosi della collaborazione di vari e affermati musicisti. Questa sera, saranno di scena alla corte di Lord Green.
Ingresso gratuito, divertimento assicurato.
Per prenotare un tavolo e godersi lo spettacolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194.

Info su eventi e attività del Lord Green su www.lordgreen.it

Web & Social support: Firriòtate

Read More
L’energia dei Radio Baccano Trio al Lord Green

L’energia dei Radio Baccano Trio al Lord Green


Posted By on Thursday, 11 May, 2017

Venerdì 12 maggio 2017 alle ore 21:30, via Enrico Parisi 30

I Radio Baccano, Tribute Band a Gianna Nannini, ripropongono dal vivo e con estrema fedeltà tutti i brani più amati e conosciuti della cantante rock nazionale per eccezione e questa sera, propongono la loro formazione in trio, dedita al ri-arrangiamento dei classici della MUSICA ITALIANA dagli anni 50 ad oggi..

Il carisma e l’adrenalina scatenati da Claudia Fazzello sul palco raramente riescono a trovare eguali in altre vocalist siciliane: qualunque sia la grandezza di un palco, sa farlo suo centimetro per centimetro, saltando e muovendosi come un folletto, incitando il pubblico, rendendo impossibile non lasciarsi coinvolgere da tanta vulcanica energia musicale.

Già dal suo esordio, la band ha dato prova di una presenza scenica e di un impatto emotivo non comuni, suscitando un calorosissimo plauso di pubblico e critica, tra cui diversi collaboratori diretti della stessa Gianna Nannini e importanti professionisti dello Spettacolo, presenti casualmente agli eventi di piazza in cui i Radio Baccano si sono esibiti, come il Palermo Pride 2013, Militello Val di Catania (assieme ad Irene Fornaciari, figlia di Zucchero), la “Partita x la Vita” al Velodromo di Palermo (ospiti Gianni Fiorellino e Francesca Alotta, incantati dalla performance della band), Trappeto S. Giovanni La Punta, Belmonte Mezzagno, Castelbuono, San Cipirrello e Catena Nuova, fra i tanti. Basti pensare che la pagina Facebook del gruppo ha superato i cinquemila “Mi Piace” in pochissimi mesi!

Read More

Sabato alle 21:30 al Lord Green, in via Enrico Parisi 30, il ritorno di Massimiliano Arizzi.

Presente da anni nel panorama musicale palermitano e non solo, adesso insegna canto all’accademia ‘Divento’ di Palermo oltre a tenere concerti in tutta la città. Numerosi sono i premi che si è aggiudicato nel corso degli anni. Il premio internazionale internet Radio Punto al festival di Napoli, il Girofestival e l’accademia della Canzone di Sanremo.

Quando ero piccolo mio padre ascoltava Mina, la Vanoni, i cantanti lirici e mio fratello e mia sorella suonavano entrambi il pianoforte. Quindi la musica è sempre stata presente a casa mia e nella mia vita. Ho iniziato a sperimentare il canto nell’oratorio della chiesa di quartiere. Nei miei concerti mi piace interpretare brani di musica leggera. Preferisco cantanti come Anna Oxa, Mariah Carey, Mina e Celine Dion. Oltre a Edda Dell’Orso ho studiato canto anche con Maria Argento Rancatore, una cantante lirica che ha impostato la mia voce da sopranista. Partecipo anche a concerti di musica sacra e barocca

Un appuntamento da non perdere. Per prenotare, potete contattare 091 611 0194.

 

Read More

Mercoledì 10 maggio Nicola Giammarinaro al Clarinetto e Franco Giannola, al Banjo, renderanno il loro omaggio a Dominic James detto “Nick” LaRocca, considerato il padre del jazz e primo della scuola dei jazzisti siciliani. A seguire, jam session.

Direzione artistica: Giacomo Tantillo

Per capire chi sia Nick La Rocca, Renzo Arbore produsse il documentario “Da Palermo a New Orleans, e fu subito Jazz”, che racconta come a Nick La Rocca sia attribuito il merito di essere stato un precursore del jazz.

Nick La RoccaLa leggenda narra  come Nick con il suo gruppo compose moltissimi brani tra cui Dixieland Jass One Step e Livery Stable Blues pubblicati dalla RCA Victor, e la famosissima Tiger Rag che catturò milioni di ascoltatori e offerte da tutti gli USA.

Nel 1919 la Original Dixieland Jazz Band si esibì a Londra come orchestra ufficiale della Victory Ball per festeggiare al Savoy Hotel la firma del Trattato di Versailles, che pose fine alla prima guerra mondiale: la band suono davanti la famiglia reale di Giorgio V che ne rimase estremamente affascinato; nello stesso anno furono incisi 17 brani per la Columbia Britannica.

Nel 1920 fece il suo rientro trionfale a New York dove continuò vivissimo il suo successo, finché nel 1922 cominciò a manifestarsi un forte movimento contro il jazz: Nick e la sua band decisero di trasferirsi ad Harlem dove le leggi anti-jazz furono approvate solo nel 1925, anno in cui decise di sciogliere il gruppo.

Per ben 10 anni sospese ogni attività musicale, riprese solo nel 1936: continuò la sua carriera per altri due anni finché nel 1938 decise di sciogliere la band definitivamente; nello stesso anno, l’ormai cinquantenne Nick, che si considerava il creatore del jazz e il Cristoforo Colombo della musica, conobbe Ruth, una giovane ragazza di 20 anni, i due si sposarono ed ebbero ben 6 figli tra i quali solo James Dominik continua ancora oggi la carriera del padre.

Sofferente di cuore, morì a New Orleans nel 1961 all’età di 72 anni.

Read More

Gli Atti Pubblici in Luogo Osceno sbarcano da Ex Libris, venerdì 5 maggio, per una serata d’omaggio ai Queen, in cui vi potrete divertire a fare gli omosessuali oppure a coltivare un bellissimo paio di baffi sulla vostra faccia.

Basta che se ballate lo fate sui tavoli, non lasciate sporco a terra e date una mancia alla cameriera. Lei vi ripagherà con un sorriso, ma se lasciate una recensione sulla pagina di Ex Libris, il caffè o uno shot ve lo offre Leonardo.

Gli Atti Pubblici In Luogo Osceno sono un gruppo di denuncia, ma non denunciano un bel niente. Sono un gruppo satirico ma non fanno la solita satira.

Esasperano ciò che è già esasperato di suo, mettendo in risalto aspetti, profili e situazioni della vita quotidiana che il più delle volte (non sempre) si rivelano squisitamente inutili e dei quali, spesso e volentieri, a nessuno importa un ortaggio.

Da qui il nome, evidente storpiatura della celebre locuzione penale “atti osceni in luogo pubblico”.
Tuttavia, il nome del gruppo non ha un significato dissimile dalla sopra ricordata formula giuridica. Si tratta di una presa di coscienza, derivata da una matura osservazione della realtà moderna: ciò che è osceno, nel senso più largo del termine, viene ormai effettuato senza alcun ritegno o pudore e senza suscitare sdegno o critica da parte degli spettatori.
Diviene, in altre parole, “pubblico”.
Di conseguenza, un luogo dove vengono compiuti pubblicamente atti osceni, diviene un luogo “osceno”. Da qui l’inversione dei due aggettivi.

Antonio Tralongo – voce
Alessandro Siragusa – tastiere, lap steel guitar
Gioacchino D’Amico – chitarra
Giuseppe D’Amico – batteria
Gabriele Lo Iacono – basso

Read More

Venerdì dalle ore 21:30

Lord Green
VIA ENRICO PARISI N.30

Un terzo di rock, un terzo di pop, un terzo di energia ed un 1% di elettricità contagiosa ad alta intensità per il quartetto musicale più richiesto a Palermo e dintorni.

Per prenotare un tavolo e godersi lo spettacolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194.
Info su eventi e attività del Lord Green su www.lordgreen.it

Venerdì dalle ore 21:30 alle ore 01:00

Indirizzo: Lord Green  VIA ENRICO PARISI N.30, 90146 Palermo

I TRE TERZI nascono a Palermo nel 2009, dall’amicizia ultradecennale del dittico Claudio Terzo-Ferdinando Moncada alle chitarre, condotto ad algebrico completamento da Nicola Liuzzo alla batteria.

Il gruppo si accorda sabato dopo sabato in chiave acustica minimale presso il pub Patapalo, formalmente conosciuto come Ignazio, ma nel giro di pochi mesi, con un primo manipolo di affezionati alle spalle, diventa tempo di allargare gli orizzonti.

Era il periodo in cui alcuni locali del centro storico cominciavano timidamente ad aprire le porte alla musica dal vivo, diffondendo un rinnovamento della cultura live di cui i Tre Terzi sarebbero presto diventati i capostipiti.
Membri: Claudio Terzo – Ferdinando Moncada – Nicola Liuzzo – Diego Taratino

Con un repertorio che spazia dal Rhythm and Blues, al rock anni ’70, con influenze fusion e ampio spazio all’improvvisazione, è difficile richiamare alla memoria del panorama musicale palermitano una band di sole cover rimasta così saldamente sulla cresta dell’onda per un così lungo periodo di tempo. Ed è legittimo domandarsi un come mai, o tentare di spiegarne i motivi, e in effetti ci proveremo, coscienti però che le ragioni di questo tipo di successo sono spesso da ricercare nei misteri delle alchimie emotive, in quelle imperscrutabili scintille capaci di generare una forza superiore alla somma delle parti e accendere le fiamme di una miccia oltre i confini dell’incendio. Onde e fuochi, appunto, proprio come le notturne spiagge estive di Scopello, dove Claudio e Ferdinando, davanti al mare, un falò, e uno sparuto pubblico di amici, riscuotevano i primi naturali successi. E forse il segreto potrebbe nascondersi proprio lì, nella naturalezza. Ma procediamo con ordine:

Il talento: i Tre Terzi sono musicisti d’eccezione. Poco da dire. Viscerali e appassionati. E questa, vuoi o non vuoi, è condizione necessaria e sufficiente alla riuscita di un progetto musicale. Possono anche essere tanti i gruppi dotati di qualità perfino superiore, o almeno equivalente o comunque confrontabile alla loro, eppure in pochi, ad oggi, riescono ad avere la stessa forza di persuasione e capacità di coinvolgimento. Quindi il talento, sì, ma deve esserci dell’altro.

La costanza: i Tre Terzi suonano sempre. Senza nulla togliere alle fatiche di un qualsiasi altro mestiere, sia esso fisico o d’ingegno, l’urto di quattro o cinque e più serate a settimana sopra un palco necessita della solidità e della coesione che solo la vera passione è in grado di fornire. Ma anche la passione si sa, non sempre risulta sufficiente.

L’adattabilità: I Tre Terzi suonano ovunque. Si sintonizzano con l’ambiente circostante e riproducono il sound più affine al contesto e alle esigenze del pubblico. E no, non si tratta di facili piacionerie, perché in ognuna delle loro sfumature restano sempre fedeli a se stessi.

La naturalezza, dicevamo, o meglio, la natura: I Tre Terzi sembrano infatti ricondurre inesorabilmente a quello spirito furente che anima il regno della natura. Nicola Liuzzo, solido e roccioso, è il rock, è la terra, che si muove a terremoto. Il blueseggiante Ferdinando Moncada, liquido, fluido, fluente, è acqua, maremoto. Diego Tarantino, affermato jazzista, aria calda e calma, è vento di zefiro. Il cantautorale Claudio Terzo è energia rovente, le fiamme scoppiettanti dell’incendio. E cos’è altro è l’arte, se non un riflesso della natura? Una relazione primordiale con le logiche irrazionali della propria intimità.

A quattro anni dai primi passi, oggi i Tre Terzi sono chiamati ad affrontare una nuova sfida, superare il gap che differenzia l’intrattenitore dall’artista: la creazione di un repertorio proprio di brani inediti. Con l’augurio di buon lavoro, noi intanto, sera dopo sera, continueremo a godere delle loro migliori interpretazioni dei più grandi successi della storia della musica. E scusa se è poco.

(Pezzo scritto dallo scrittore e giornalista DARIO RUSSO)

BRANI INEDITI:

MAL D’AFRICA (TERZO-TARANTINO)
ROMEO ALL’AMO (MONCADA)
LEI NON C’E’ (TERZO-PIRAINO)
NON MI PARLARE D’AMORE (TERZO-PIRAINO)
IL TRITTICO APPUNTITO (TERZO-PIRAINO)
DR COMUNICAZIONE (TERZO-PIRAINO)
TRETTERZI (TERZO-LIUZZO-MONCADA-PERRICONE-MAZZOLA-TARANTINO)
UNA NUOVA PRIMA VOLTA (TERZO-MOCADA-PIRAINO-DI CARA)
ANDARE (LIUZZO)
DISCHI DISCO (TERZO – PIRAINO)

VIDEO:
http://www.youtube.com/watch?v=arWEsdMvRTI

Read More

La rassegna “Il Coraggio è Donna” offre la possibilità al territorio di acquisire testimonianze di vita, professionali e culturali di donne del territorio che con coraggio, tenacia e talento si distinguono ogni giorno in diversi ambiti. Il prossimo incontro è il

4 maggio, con Elisa Martorana (artista e fotoreporter);

elisa martoranaElisa Martorana nasce a Palermo nel Dicembre del 1984. Maestra D’Arte, si diploma nel 2003 in Arte della Fotografia e della Grafica Pubblicitaria all’Istituto d’Arte, nel 2011 è proclamata Graphic Designer con 110 e lode in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo presso l’Accademia delle Arti di Palermo. Nell’Agosto dello stesso anno acquisisce il Patrocinio MIBAC per la mostra “Quelli di Bagheria dopo Baarìa” omaggio a Giuseppe Tornatore esposta presso la “Putia” del poeta Ignazio Buttitta. Nell’ottobre del 2011 il Prof. Vittorio Sgarbi riceverà l’opera grafica MAFIA BREAKFAST consegnata dalla Martorana in occasione della manifestazione “Arte e Legalità” a Bagheria. Nel Marzo del 2012 è nominata “Socio Onorario” del Parlamento della Legalità dal Presidente il Prof. Nicolò Mannino. Nell’Aprile 2011 nel corso della mostra “Il Mare Color del Vino” ispirata dall’omonimo libro di Leonardo Sciascia, riceve il Patrocino MIBAC per la Settimana della Cultura. Nel 2012 il pittore internazionale Arrigo Musti le affida la consulenza editoriale e la comunicazione artistica della sua personale “Nameless” presentata nelle sale di Vicolo Valdina a Montecitorio. A Luglio sarà il mecenate Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona a richiedere la creatività della Martorana in una collettiva a Palazzo Costantino Di Napoli in occasione del 388° Festino dedicato alla Santa patrona di Palermo. Nel Gennaio del 2013 farà la sua prima esperienza da regista, testimonia la sua lotta contro la violenza sulle donne con la realizzazione di un videoclip musicale ispirandosi al libro “Nati eroi” di Cruciano Di Novo e avvalendosi della collaborazione dell’operatore video Daniele Cangialosi con il quale la collaborazione nel settore cinetelevisivo continua tutt’oggi. Nota per il suo impegno attraverso l’arte contro la criminalità organizzata e le ingiustizie sociali è invitata al Quirinale per l’inaugurazione dell’anno accademico 2013-2014. Dal 20 maggio al 7 giugno 2013 espone all’Italian Cultural Fondation di New York presso Casa Belvedere, al ritorno in Italia è invitata a presentare il suo catalogo “Those of Bagheria after Baaria” al “WHITE 30” in collaborazione con la FELTRINELLI presso lo spazio espositivo “AURUM – LA FABBRICA DELLE IDEE” di Pescara. Il 19 marzo 2014 “L’albero giallo” opera della collezione progetto artistico: “L’albero: quando la cronaca diventa arte” è donata dall’Ambasciata dell’Amicizia dell’I.C.S. Buttitta di Bagheria al Santo Padre Papa Francesco. Idealizza e dirige con l’artista internazionale Beatrice Feo Filangeri l’expo d’arte contemporanea “Rosalia in the Road” nei giorni del Festino 2014 a Palermo. Riceve una nomination alla XXI/a edizione del “Premio Sicilia” con l’alto patrocinio di Sair Federica III Yasmin Von Hohenstaufen, e le è conferito il premio 2014 per “l’Arte sezione fotografia”, per l’occasione Elisa Martorana riceve anche l’esclusiva “Benemerenza Federico II”. I due importanti riconoscimenti del “Sovrano Ordine dei Templari Federiciani di Sicilia” le sono consegnati dal Gran Maestro Corrado Armeri e dal Gran Priore. Continuano i Successi nel 2015, Realizza il progetto foto-culturale “Woman for Woman” sposato da importanti nomi del mondo culturale nazionale e internazionale, la mostra viene presentata a Milano per l’8Marzo 2015 e riceve anche una vetrina sul sito del noto quotidiano La Repubblica. Ospite d’onore all’Oscar della Legalità a Siracusa, viene scelta per la realizzazione del premio Speciale, cosi realizza l’opera “L’Albero Blu” che viene consegnato a Gaetano Pecoraro il noto reporter del programma Mediaset Le Iene. Viene Nominata Coordinatrice Nazionale dell’Ass. Nazionale per le Verità Scomode. Nel 2016 illustra il libro Cè sempre l’Aurora di Padre Giacomo Ribaudo, prete giornalista amico di Padre Pino Puglisi. Nel Marzo 2017 viene ammessa nell’ordine dei Cavalieri Templari Federiciani. Numerose le mostre fotografiche e i progetti grafici presentati al pubblico in occasione di manifestazioni ufficiali patrocinate da Enti e Istituzioni. Il suo contributo artistico e creativo è particolarmente richiesto durante eventi artistici e culturali, incontri con le scuole e le accademie.

Read More

La rassegna “Il Coraggio è Donna” si apre con Giusy La Piana e offre la possibilità al territorio di acquisire testimonianze di vita, professionali e culturali di donne del territorio che con coraggio, tenacia e talento si distinguono ogni giorno in diversi ambiti

giusy la pianaGiornalista e scrittrice, è autrice di saggi, testi teatrali, televisivi e musicali., Giusy La Piana è specializzata in Scienze criminologico-forensi, Psicologia investigativa, giudiziaria e penitenziaria. Criminologa della Società Italiana di Criminologia, ha condotto ricerche su cultura, scrittura e strategie di comunicazione mafiosa.

Read More

Proseguono le serate della rassegna “Jazz & Birra”, con i Ramagu. Una serata che ci porterà attraverso un repertorio che va dai classici standard Jazz fino alle contaminazioni del Latin Jazz, con brani di Cedar Walton, Herbie Hancock, Kenny Garrett, Tito Puente e a seguire, jam session. In formazione:

Orazio Maugeri, sax
Riccardo Randisi, piano
Guna Sergio Cammalleri, percussioni

Direzione artistica, Giacomo Tantillo.

Orazio MaugeriOrazio Maugeri, sassofonista siciliano nato a Catania nel 1964, ha conseguito il diploma di clarinetto nel 1984 al Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini” di Palermo. Vanta una vasta attività concertistica e discografica con musicisti italiani e stranieri, dalla musica Jazz alla musica Etnica, dalla musica d’Autore alla musica Contemporanea. Nel 1982 è 1° Sax Alto nella Reinhardt Jazz Studio di Palermo diretta da Claudio Lo Cascio. Dal 1983 al 1986 svolge attività concertistica con la Brass Group Big Band (attualmente chiamata Orchestra Jazz Siciliana), Paolo Lepore, Archie Sheep, Mel Lewis, Sam Rivers, Ernie Wilkins, Tony Vella, Toshiko Akijoshi, Gil Evans e Bob Brookmeyer. Nel 1987 partecipa al festival Umbria Jazz ’87 con la band latin-jazz “Guna Band” e nel 1988 collabora con Carla Bley e Steve Swallow partecipando (in giugno) al Festival Internazionale del Jazz di Sanremo. (continua)

Riccardo RandisiIl Maestro R. Randisi ha effettuato più di 500 concerti come pianista per conto delle seguenti associazioni:
– Amici della Musica di: Palermo, Vittoria, Castelvetrano, Bari, Taranto, Termini Imerese, Brass Group di Palermo, Messina, Agrigento, Teatro Massimo di Palermo e Bellini di Catania.
– Nel 1997 in occasione della visita a Palermo del presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, Il Maestro R. Randisi si è esibito presso il Centro Paolo Borsellino dirigendo il coro dei ragazzi del centro.
– Nel 1999 con decreto del 9/3/99 Il Maestro R. Randisi è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per meriti musicali (continua)

Guna Sergio CammalleriSergio Cammalleri in arte “Guna”, è nato a Palermo nel 1961 e  si dedica fin da giovanissimo alle percussioni. Studia con continuità seguendo la strada di grandi maestri come Los Papines, Airto Moreira, Ray Mantilla, Steve Thorthon, affascinato da tutte le migliori combinazioni che nella fusione tra il jazz e le sonorità latine sono state realizzate. Si avventura quindi con decisione al ritmo latino. Forma con Alfonso Viera il “Brasilian Samba Sound”.  E’ ospite dell’orchestra della Nato durante i tour che questa effettua in Sicilia. Partecipa a numerosi workshop con Steve Grossman e si esibisce in varie occasioni con il suo maestro Ray Mantilla. Nel 1985 costituisce la “Guna’s Band” coinvolgendo buona parte dei musicisti più rappresentativi dell’isola (Diego Spitaleri, Riccardo Lo Bue, Paolo Mappa, Giuseppe Bellanca, Orazio Maugeri, Stefano D’Anna, Elvio Ghigliordini, Gianni Gebbia, Marvi La Spina, Salvatore Pizzurro, Vito Giordano, Domenico e Nico Rina). Con questa formazione Guna realizza una linea musicale estremamente aperta e sensibile alle più svariate influenze Pop, Jazz, Fusion, il tutto sintetizzato alla luce Latin Sound. (continua)

Read More

Comincia la Rassegna Jazz dell’ Exlibris, in via Dante 20E, con la direzione artistica di Giacomo Tantillo. Primo appuntamento mercoledì 12 aprile a partire dalle 21 con un quartetto degno delle migliori sale concerti d’Europa composto da:

Giacomo Tantillo, Tromba
Andrea Rea , Piano
Giovanni Villafranca , Contrabbasso
Paolo Vicari, Batteria

Subito dopo il concerto, jam session libera

Giacomo TantilloHo incontrato Giacomo 2 anni fa, all’Umbria Jazz 2012. Stavo giocando in una jam session in un club di Perugia e si è seduto in un paio di volte, sembrava eccellente. L’anno scorso Giacomo ha fatto un ottimo lavoro nella mia ensemble.
Non era l’unico trombettista del campo, ma senza dubbio il miglior musicista. Non mi piace parlare in termini di “migliore” nella musica ma in realtà suona come un musicista professionista. Grande suono, vasto repertorio, lettore impeccabile, vasta gamma. Ha una grande attitudine pure, lui era molto disponibile a tutti gli studenti e me.
Mr. Tantillo è già una stella nascente in Italia. La sua curiosità, il talento e la disciplina faranno di lui un musicista eccezionale in un prossimo futuro. Ha il potenziale per una grande carriera nella musica e sarà una risorsa per la nostra istituzione.”
Fernando Huergo
Professor, Bass Department

Andrea ReaAndrea Rea è pianista di Pomigliano díArco, inizia lo studio del pianoforte all’età di 9 anni con il M° Dino Massa tramite il quale coltiverà la passione per la musica jazz. Successivamente studia armonia con Gianluigi Goglia e musica classica col M° Armanda Desidery. Ha seguito seminari di noti musicisti(Geroge Cables,Kenny Barron,Barry Harris,Dado Moroni,Maurizio Giammarco).Ha lavorato come pianista in diversi spettacoli teatrali.. Ha collaborato frequentemente con il Sorrentino Quartet Jazz e con loro nel 2003 ha vinto la sezione emergenti del Baronissi Jazz Festival.Vince inoltre il concorso per gruppi emergenti del Tuscia in Jazz 2006,2007 col trio denominato “Mr.logic” e nello stesso vince il contest jazz del “Teano Jazz Festival” con l’Habana latin band.Nel 2007 vince con l’Ostinato 4et il concorso Chicco Bertinardi sez. B di Piacenza. Nel 2007 Ë il vincitore del prestigioso premio internazionale “Massimo Urbani” PIMU11.

Giovanni VillafrancaGiovanni Villafranca è il contrabbassista più ricercato dell’isola, è stato tra i vincitori del Premio Nazionale delle Arti 2013 sezione Jazz e vanta decine di collaborazioni con tutti i maggiori esponenti del jazz italiano nel mondo

Paolo VicariPaolo Vicari, batterista, lavora come docente di batteria jazz al Conservatorio di Musica di Ribera, l’ ISSM A. Toscanini e batterista dell’orchestra jazz siciliana, collabora attivamente con la Fondazione The Brass Group  ha studiato presso Institut Jazz – Kunstuni Graz e il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo

Read More