Messaggio sponsorizzato

Il tuo messaggio sponsorizzato ha bisogno di uno spazio tutto suo. Ecco perché abbiamo deciso di riservargli uno spazio particolare


Venerdì dalle ore 21:30

Lord Green
VIA ENRICO PARISI N.30

Un terzo di rock, un terzo di pop, un terzo di energia ed un 1% di elettricità contagiosa ad alta intensità per il quartetto musicale più richiesto a Palermo e dintorni.

Per prenotare un tavolo e godersi lo spettacolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194.
Info su eventi e attività del Lord Green su www.lordgreen.it

Venerdì dalle ore 21:30 alle ore 01:00

Indirizzo: Lord Green  VIA ENRICO PARISI N.30, 90146 Palermo

I TRE TERZI nascono a Palermo nel 2009, dall’amicizia ultradecennale del dittico Claudio Terzo-Ferdinando Moncada alle chitarre, condotto ad algebrico completamento da Nicola Liuzzo alla batteria.

Il gruppo si accorda sabato dopo sabato in chiave acustica minimale presso il pub Patapalo, formalmente conosciuto come Ignazio, ma nel giro di pochi mesi, con un primo manipolo di affezionati alle spalle, diventa tempo di allargare gli orizzonti.

Era il periodo in cui alcuni locali del centro storico cominciavano timidamente ad aprire le porte alla musica dal vivo, diffondendo un rinnovamento della cultura live di cui i Tre Terzi sarebbero presto diventati i capostipiti.
Membri: Claudio Terzo – Ferdinando Moncada – Nicola Liuzzo – Diego Taratino

Con un repertorio che spazia dal Rhythm and Blues, al rock anni ’70, con influenze fusion e ampio spazio all’improvvisazione, è difficile richiamare alla memoria del panorama musicale palermitano una band di sole cover rimasta così saldamente sulla cresta dell’onda per un così lungo periodo di tempo. Ed è legittimo domandarsi un come mai, o tentare di spiegarne i motivi, e in effetti ci proveremo, coscienti però che le ragioni di questo tipo di successo sono spesso da ricercare nei misteri delle alchimie emotive, in quelle imperscrutabili scintille capaci di generare una forza superiore alla somma delle parti e accendere le fiamme di una miccia oltre i confini dell’incendio. Onde e fuochi, appunto, proprio come le notturne spiagge estive di Scopello, dove Claudio e Ferdinando, davanti al mare, un falò, e uno sparuto pubblico di amici, riscuotevano i primi naturali successi. E forse il segreto potrebbe nascondersi proprio lì, nella naturalezza. Ma procediamo con ordine:

Il talento: i Tre Terzi sono musicisti d’eccezione. Poco da dire. Viscerali e appassionati. E questa, vuoi o non vuoi, è condizione necessaria e sufficiente alla riuscita di un progetto musicale. Possono anche essere tanti i gruppi dotati di qualità perfino superiore, o almeno equivalente o comunque confrontabile alla loro, eppure in pochi, ad oggi, riescono ad avere la stessa forza di persuasione e capacità di coinvolgimento. Quindi il talento, sì, ma deve esserci dell’altro.

La costanza: i Tre Terzi suonano sempre. Senza nulla togliere alle fatiche di un qualsiasi altro mestiere, sia esso fisico o d’ingegno, l’urto di quattro o cinque e più serate a settimana sopra un palco necessita della solidità e della coesione che solo la vera passione è in grado di fornire. Ma anche la passione si sa, non sempre risulta sufficiente.

L’adattabilità: I Tre Terzi suonano ovunque. Si sintonizzano con l’ambiente circostante e riproducono il sound più affine al contesto e alle esigenze del pubblico. E no, non si tratta di facili piacionerie, perché in ognuna delle loro sfumature restano sempre fedeli a se stessi.

La naturalezza, dicevamo, o meglio, la natura: I Tre Terzi sembrano infatti ricondurre inesorabilmente a quello spirito furente che anima il regno della natura. Nicola Liuzzo, solido e roccioso, è il rock, è la terra, che si muove a terremoto. Il blueseggiante Ferdinando Moncada, liquido, fluido, fluente, è acqua, maremoto. Diego Tarantino, affermato jazzista, aria calda e calma, è vento di zefiro. Il cantautorale Claudio Terzo è energia rovente, le fiamme scoppiettanti dell’incendio. E cos’è altro è l’arte, se non un riflesso della natura? Una relazione primordiale con le logiche irrazionali della propria intimità.

A quattro anni dai primi passi, oggi i Tre Terzi sono chiamati ad affrontare una nuova sfida, superare il gap che differenzia l’intrattenitore dall’artista: la creazione di un repertorio proprio di brani inediti. Con l’augurio di buon lavoro, noi intanto, sera dopo sera, continueremo a godere delle loro migliori interpretazioni dei più grandi successi della storia della musica. E scusa se è poco.

(Pezzo scritto dallo scrittore e giornalista DARIO RUSSO)

BRANI INEDITI:

MAL D’AFRICA (TERZO-TARANTINO)
ROMEO ALL’AMO (MONCADA)
LEI NON C’E’ (TERZO-PIRAINO)
NON MI PARLARE D’AMORE (TERZO-PIRAINO)
IL TRITTICO APPUNTITO (TERZO-PIRAINO)
DR COMUNICAZIONE (TERZO-PIRAINO)
TRETTERZI (TERZO-LIUZZO-MONCADA-PERRICONE-MAZZOLA-TARANTINO)
UNA NUOVA PRIMA VOLTA (TERZO-MOCADA-PIRAINO-DI CARA)
ANDARE (LIUZZO)
DISCHI DISCO (TERZO – PIRAINO)

VIDEO:
http://www.youtube.com/watch?v=arWEsdMvRTI

Read More

Una città dall’animo e dal temperamento di una donna. Donne sono le 4 co-patrone della città: Agata, Oliva, Cristina, e Ninfa e la quinta Rosalia, l’indiscussa patrona. A Palermo anche l’arancina è Fimmina. Ed ancora le splendide statue delle donne che ornano la magnifica piazza Pretoria.

Durante il tour vi racconteremo le tante storie di donne più o meno famose che la città può svelare. Donne famose come le artiste come Rosalia Novelli, le borghesi come Franca Florio o le nobildonne come Bianca Di Navarra o Eufrosina.

Altre storie di donne di strada cortigiane o semplici prostitute, pensate che non lontano da via Roma esiste una piazzetta dedicata ad una nota prostituta. Ed ancora storie di poetesse, come Giuseppina Turrisi Colonna, monache, come suor Gertrude o delle fantomatiche “donna di fora”.

Ed infine le famose avvelenatrici come la vecchia dell’Aceto, Peppa la Sarda o le tante presunte streghe. Tante le protagoniste di storie più o meno conosciute che la città può svelare.
Appuntamento: infopoint Palermo via vittorio Emanuele 351, ore 10:00
Costo: 11,00 euro a persona. Comprensivo di whisper e guida turistica AUTORIZZATA.

Per Info e prenotazioni 

Percorso: cattedrale, corso Vittorio Emanuele, 4 Canti, piazza Pretoria, piazza Bellini, via Divisi, via Roma, Kalsa, piazza Marina.

Read More

Martedì dalla cena in poi

Lord Green
VIA ENRICO PARISI N.30, 90146 Palermo

Purple & Landolina (per gli amici Peppe Viola e Tony Landolina), due amici e colleghi musicisti che hanno da più di quindici anni calcato assieme palchi, palchetti, pedane e marciapiedi portando in giro musica e tanta tanta ironia, rendono sempre unico il loro piccolo spettacolo, una coppia…di fatto ci accompagnerà nel regalare una serata di San Valentino romantica e divertente, per rendere l’aria ancora più frizzante, sorseggiando i nostri vini e accompagnando la serata con le migliori ricette del nostro chef.

Nonostante le diverse influenze che hanno caratterizzato e formato le loro vite musicali, ancora oggi si divertono ad arrangiare successi e hit del momento con svariati strumenti grazie l’ecletticità di Landolina e la pazienza del suo fidato Joe Purple…
Spesso arricchiscono le loro performance avvalendosi della collaborazione di vari e affermati musicisti. Questa sera, saranno di scena alla corte di Lord Green.

Per prenotare un tavolo e godersi lo spettacolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194.

Info su eventi e attività del Lord Green su www.lordgreen.it

Read More

PER LA PRIMA VOLTA DALLA SUA USCITA, NEL 1977, “JABBERWOCKY” di Terry Gilliam sarà proiettato a Palermo in quella che è a tutti gli effetti una ANTEPRIMA NAZIONALE (checché ne sappiamo in pagina, il film è uscito solo in Home Video in V.O. sottotitolata, mai doppiaggio fu effettuato).

Paga ora lo spettacolo ed effettua la preiscrizione

Il film di Gilliam, una storia medievale ispirata ad una fantastica creatura che prende vita nell’immaginario di Lewis Carroll, che l’ha inclusa in “Through the Looking Glass and what Alice found there” (“Attraverso lo Specchio e quel che Alice vi trovò”), ha incontrato una distribuzione moderata ma non del tutto assente in vari paesi, salvo che in Italia.
Sarà “Cinematocasa”, in via Maqueda 124, il cine-ristorante di Massimo Di Martino a regalare al film di Gilliam la luce che mai aveva trovato, con la formula spettacolo+consumazione 5 Euro; la proiezione è prevista per Giovedì 9 Febbraio 2017, ore 20:30 (inizio proiezione ore 21:00). A breve tutte le info direttamente dall’evento creato dal plesso.

TENIAMO A SOTTOLINEARE CHE TRATTASI DI UN EVENTO IMPORTANTISSIMO PER LO SCENARIO PALERMITANO, SEBBENE LA PROIEZIONE NON AVVENGA IN UN CINEMA, la quale cosa avrebbe portato certamente maggiore disponibilità in termini quantitativi.

“Jabberwocky”, Terry Gilliam (1976), 105′.
Giovedì 9 Febbraio, ore 20:30 presso Cinematocasa, via Maqueda 124.

Non mancate!

Read More

Reduci da nuovi ed elettrizzanti concerti nel resto della Sicilia, in vista di prossime date a Palermo, Eleonora Militello & StormyWeathers passano per prima al Lord Green, giovedì 22 dicembre, a partire dalle 21;30.

Il loro concerto che, ancora una volta, annuncia una tempesta di Blues e Rock- Blues piena di emozioni!
Potrete ascoltare , insieme a celebri brani di Buddy Guy, Joe Bonamassa, Charles Musselwhite e molti altri, gli inediti della blues-singer palermitana con gli originali arrangiamenti degli StormyWeathers:

Totò Bellomonte (guitar),
Filippo Caviglia(bass) e
Andrea Chentrens (drums).

Appuntamento da non perdere!
Short Bio:
Dal Settembre del 2014, Eleonora Militello dà il via ad un progetto di inediti grazie al fortunato incontro artistico con il chitarrista blues Totò Bellomonte, progetto che viene promosso dalla Vasto Records sotto il patrocinio di Peter Delfino e Filippo Caviglia e che si sta concretizzando intorno sia a brani creati in toto dalla cantante, sia a “quattro mani” con Bellomonte. Questi, insieme a Filippo Caviglia al basso e Andrea Chentrens alla batteria, costituisce il power-trio degli StormyWeathers, il nucleo strumentale al seguito di Eleonora Militello.
Blues intensi, rock-blues sanguigni, insieme a ballad dal sapore folk e a sfumature di funky e soul, tutti brani che ruotano intorno alle problematiche sociali e individuali di questo presente travagliato costituiscono l’ossatura del progetto, che presto vedrà l’uscita di questo lavoro autenticamente personale della cantante in un cd e in una serie di concerti comprendenti, oltre agli inediti, anche alcuni celebri capisaldi del Blues e del Rock-Blues, rivisitati secondo lo stile peculiare della Militello e l’arrangiamento particolare degli StormyWeathers.

Read More
Giada e i Sib live al Lord Green

Giada e i Sib live al Lord Green


Posted By on Feb 1, 2017

Venerdì ore 21:30
Lord Green, via Enrico Parisi 30, Palermo

Giada e i Sib sono specializzati in brani retrò classici italiani e non, suonano pezzi anni 50-60 in ska beat e rock’n’ll style.

La band è di recente formazione ma è composta da musicisti che da oltre vent’anni sono sulla scena della musica live palermitana e non solo.

Giada La Manna alla voce, Francesco Bega alla chitarra e banjo, Davide Femminino al basso e Maurizio Gula alla batteria, insieme i Sib, proporranno un repertorio fresco e coinvolgente dal gusto retrò, arrangiando i classici della musica italiana degli anni 50 e 60 in chiave ska, reggae, beat e rock’n’roll con autoironia e voglia di divertirsi insieme al pubblico. Ascolterete brani come Perdono, Se bruciasse la citta’, Ritornerai, Butta la chiave, Messico e Nuvole e tanti altri in versioni del tutto originali e frizzanti.

Read More

Sabato 4 Febbraio 2017, ore 20.30

Sfida cinematografica curata da Enrico Lo Coco
Con la cena curata da Ornella Sgabarro.

Paga ora lo spettacolo con la cena

Paga ora lo spettacolo, senza la cena

CINEMATOCASA
CAVALLERIZZA PALAZZO MARCHESE BUSACCA DI GALLIDORO
VIA MAQUEDA 124 – PALERMO
Spettacolo e cena per i soci a 15 euro. (10 euro senza la cena).
Parcheggio gratuito, servizio taxi e accesso disabili.
Due modi diversi, quasi agli antipodi, di approcciare il cinema, di farlo e interpretarlo. Julia Roberts e Nicole Kidman presentano una sfida tra pesi massimi: la prima, inglese, sempre partecipe della commedia britannica e, all’occasione, a disposizione di registi di livello (Mike Leigh su tutti) quando il ruolo si facesse più sfumato e drammatico, come nel caso di “Closer”; la seconda, hawaiana di genitori australiani, ha invece optato per una carriera più “manierista”, mettendosi al servizio di autori del calibro di Kubrick e Lars von Trier, nonché di connazionali come Baz Luhrman che, con “Moulin Rouge” la consacrerà ad un immaginario che l’aveva già vista al fianco dell’allora marito Tom Cruise, ruolo amato e odiato.
Un’attrice dai tratti più delicati e luminosi contro un viso che emana dramma da ogni suo poro; la delicata dolcezza della Roberts, apprezzabile in titoli come “Notting Hill” o “Mangia, prega, ama” contro il burbero e serioso modus facendi della Kidman, giganteggiante in “Stoker” e, quasi una decade prima, in “The Others”.
Due premi Oscar a confronto, due facce di una stessa medaglia che si sfideranno all’ultima clip per sancire non solo una vincitrice, ma la vittoria stessa di una idea di cinema.

Read More

Sabato dalle ore 20:30 alle ore 23:00
9–14° Rovesci

Scuola Di Cinematocasa
Via Maqueda 124, 90133 Palermo

Paga ora lo spettacolo con la cena

Paga ora lo spettacolo, senza la cena

“Herself (al secolo Gioele Valenti) è una delle perle cantautoriali dell’indie italiano, e internazionale. Approdato in Jestrai (la prima label dei Verdena) nel lontano 2004, ha poi continuato la sua carriera tra l’Italia e il Nord Europa, nelle sue molteplici incarnazioni, collaborazioni e sideproject (Lay Llamas, JuJu, Laissez Fairs, Josefin Öhrn), in un ambito piuttosto vasto, dall’indie-folk alla psichedelìa. Al ritorno dal tour autunnale di supporto ai famosi Goat, svoltosi in giro per l’Europa lo scorso ottobre, Gioele Valenti torna ad incarnare gli screziati panni di Herself, con chitarra acustica, voce e stomp-box, per una serie di concerti all’insegna dell’intimismo e del segno seppiato. Canzoni in bilico tra il gothic-folk e lo psych, in cui a parlare è un immaginario scarno e rurale, lontano dal chiasso e dalle mode. Per fan di Nick Drake, Bill Callahan e Pink Floyd.”

CINEMATOCASA
CAVALLERIZZA PALAZZO MARCHESE BUSACCA DI GALLIDORO
VIA MAQUEDA 124 – PALERMO
Spettacolo e cena per i soci a 15 euro. (10 euro senza la cena).
Parcheggio gratuito, servizio taxi e accesso disabili.

Read More
Venerdì dalle ore 21:00 alle ore 1:00
Lord Green
VIA ENRICO PARISI N.30, 90146 Palermo

Ci hanno fatto divertire per il nostro 25esimo compleanno, continuano a girare tutta la Sicilia e questo venerdì, ora arrivano in una formazione diversa, i The Blue Jive

I Blue Jive nascono come quartetto estrapolato dalla già nota formazione Jumpin’up di cui fanno parte.
Tony Marino alla voce e alla batteria, Giuseppe Montalbano chitarra elettrica, Andrea Di Fiore al contrabbasso e Claudio Guarcello al pianoforte
Il gruppo ripropone i classici degli anni 50 e primi 60.
Rock & Roll, Swing e Jive sono i generi prediletti, ma anche Jump Blues e Old Rhythm & Blues.
Ascolterete Louis Prima, Louis Jordan, Ray Charles, i Platters, Nat King Cole e tanti altri autori dell’epoca.
Membri:
Tony Marino: vocals & drums
Giuseppe Montalbano: electric guitar & lap steel
Andrea Di Fiore: doublebass
Claudio Guarcello: Piano
Per ascoltare i loro brani: http://listn.to/bluejive

Per prenotare un tavolo e godersi lo spettacolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194.

Info su eventi e attività del Lord Green su www.lordgreen.it

Read More

Con la cena curata da Ornella Sgabarro.
CINEMATOCASA
CAVALLERIZZA PALAZZO MARCHESE BUSACCA DI GALLIDORO
VIA MAQUEDA 124 – PALERMO
Spettacolo e cena per i soci a 15 euro. (10 euro senza la cena).
Parcheggio gratuito, servizio taxi e accesso disabili.

Paga ora lo spettacolo con la cena

Paga ora lo spettacolo, senza la cena

Leonardo Di Caprio e Paul Newman
Entrambi biondi, dotati di un irresistibile fascino algido e collezionisti di tante nomination quante delusioni. Ma le analogie non finiscono qui. Entrambi hanno recitato in film di grande successo commerciale. La gatta sul tetto che scotta, Butch Cassidy, La stangata e Nick mano fredda per Paul; Romeo + Giulietta, La maschera di ferro, The Aviator, Inception e Django Unchained per Leo, oltre al re dei campioni d’incassi Titanic. Sia Newman che Di Caprio hanno costruito nel corso della loro carriera un aura di irraggiungibilità. Vita ritirata, passioni solitarie (le corse per Paul e le opere d’arte per Leo), pochi amici tra i colleghi.
Per non parlare delle mancate ospitate televisive dai vari Letterman e Saturday Night Live di turno, che se ai tempi di Newman erano una godibile eventualità , oggi sarebbero per Di Caprio necessari per togliersi la patina di primo della classe. Anche scorrendo la filmografia di Newman e Di Caprio si contano sulle dita di una mano le commedie romantiche o film comici.
Per Paul solo lo spumeggiante Missili in giardino e l’inconsistente Il mio amore con Samantha, sconosciuti in Italia, dove fa coppia in entrambi i casi con Joanne Woodward, sua futura moglie. Invece non c’è traccia di commedia o ruoli frivoli per Leo, ad eccezione della star cocainomane in Celebrity di Woody Allen. Anche se in quel caso si tratta di un’interpretazione più caustica che caricaturale.
A dirla tutta Paul Newman alla fine due Oscar li ha vinti. Il primo alla carriera nel 1986, a 61 anni. Insolito per un attore vincere un tale riconoscimento così presto (Chaplin primo vincitore della categoria a 40 anni è un altra storia ed epoca). L’Academy voleva rimediare alle tante cerimonie e nomination che avevano sempre lasciato a bocca asciutta il divo Newman. Generosità rinnovata l’anno seguente per “Il colore dei soldi”, dove Paul aveva rimesso i panni di Eddie Felson, il personaggio che lo aveva lanciato nell’Olimpo hollywoodiano con Lo spaccone. Nel 2016 Leo ha vinto L’Oscar come miglior attore protagonista per Revenant – Redivivo.

Read More
Domenica ore 21:30
Via Enrico Parisi n°30
Questo giovedì il Lord Green apre le porte ad una delle band più richieste in città, Jack & the Starlighters. Vi consigliamo di prenotare un posto allo ✆ 091-6110194, per potervi godere la serata al meglio.
 
Il gruppo musicale “Jack & the Starlighters” nasce nel 2002, attualmente è composto da quattro elementi estendibile ad otto elementi con la sezione fiati e piano:
 
Jack, la voce solista , Dario Lo Giudice il bassista, Danilo Mercadante alla chitarra solista e Fabrizio Pacera alla batteria e percussioni.
Il gruppo ha in attivo numerose esibizioni in locali, piazze di diversi comuni, partecipazioni a concorsi musicali e presenze in varie note emittenti televisive.
Inoltre, ha anche partecipato più volte alla trasmissione televisiva “INSIEME” condotta dal noto presentatore Salvo La Rosa nelle reti di ANTENNA SICILIA, e per tutto il 2011 è stato ospite fisso della trasmissione “Il processo in diretta” in onda tutte le settimane nell’emittente Televisiva TRM condotta da Salvatore Geraci. Nel dicembre 2010 la band, partecipa all’evento “Dagli stadi alle stelle”, evento svoltosi nel cineteatro “Golden” a Palermo condotto da Roberto Gueli noto giornalista Siciliano e la Miss Italia Miriam Leone, con ospiti di rilievo quali : Sasà Salvaggio e Arisa.
Dal 2011 il gruppo, apre una collaborazione con il noto gruppo comico delle “Malerbe”, riconosciute per la loro collaborazione nel noto programma televisivo di Mediaset “Le Iene”, prendendo parte ad uno Spettacolo che richiama molto il varietà di un tempo che prende il titolo di Pushow.
Nel 2012 prende parte a degli spettacoli per le campagne dei candidati a Sindaco di Palermo, riscuotendo un notevole successo e maggiormente per il Sindaco Orlando soprattutto a Piazza Marina, Piazza Magione.
Sempre in questo periodo partecipa alla commemorazione della morte del giudice Giovanni Falcone a Piazza Magione.
Evento dell’anno per il gruppo, la partecipazione come resident band al 388° Festino di Santa Rosalia (l’evento più importante per tutti i cittadini palermitani e siciliani) dove hanno animato la serata per ben quattro ore insieme ad altri noti personaggi dello spettacolo di carattere Nazionale.
 
Il gruppo, si esibisce nei più noti locali italiani con uno spettacolo revival di tutta la più bella musica degli anni ’50 ’60 e ’70, che fa di loro una band uscita dal passato ma con un particolare stile che esprime, nel look, nell’ interpretazione dei brani di cui cura e rielabora gli arrangiamenti personalizzandoli, e nella spettacolarizzazione degli stessi .
Attualmente la band, sta lavorando ad un progetto di musica inedita che spera di poter lanciare il più presto possibile. In questo momento riscuote una soddisfacente notorietà in campo regionale e nazionale come band rock’n roll animando le più belle serate italiane.
 
Concerti live presso i seguenti locali:
 
 
– Villa Lampedusa
– No stop
– Mescal
– Cult Movie
– Scacco Matto
– Vertigo
– Why not
– Carpe diem
– Zsa Zsa
– Cambio Cavalli
– 161
– Royal Hawayan club
– Concerti live in varie piazze Italiane
– Reloj
– Zog live (MI)
– Palab (PA)
– Villa Filippina (PA)
– Kals Art
– Ospite ricorrente presso l’emittente catanese ANTENNA SICILIA della nota trasmissione “INSIEME” condotta da Salvo La Rosa
– Ospite della trasmissione sportiva diretta da Guido Monastra presso l’emittente televisiva TRM
– Partecipazione ricorrente a diverse dirette radiofoniche presso l’emittente “RADIO TIME”
– Concerto serale al Windsurf World Festival edizione 2006
 
– 388° Festino di Santa Rosalia
Read More

Venerdì dalle ore 21:00 alle ore 1:00

Lord Green
VIA ENRICO PARISI N.30, 90146 Palermo

Purple & Landolina (per gli amici Peppe Viola e Tony Landolina), due amici e colleghi musicisti che hanno da più di quindici anni calcato assieme palchi, palchetti, pedane e marciapiedi portando in giro musica e tanta tanta ironia, rendono sempre unico il loro piccolo spettacolo. Nonostante le diverse influenze che hanno caratterizzato e formato le loro vite musicali, ancora oggi si divertono ad arrangiare successi e hit del momento con svariati strumenti grazie l’ecletticità di Landolina e la pazienza del suo fidato Joe Purple…
Spesso arricchiscono le loro performance avvalendosi della collaborazione di vari e affermati musicisti. Questa sera, saranno di scena alla corte di Lord Green.
Ingresso gratuito, divertimento assicurato.
Per prenotare un tavolo e godersi lo spettacolo, consigliamo di prenotare al ✆ 091-6110194.

Info su eventi e attività del Lord Green su www.lordgreen.it

Web & Social support: Firriòtate

Read More

Venerdì dalle ore 21:30 alle ore 0:30
Umberto Porcaro bio
Cantante e chitarrista, nasce a Palermo nel 1979. Nonostante la giovane età è considerato uno dei maggiori talenti blues in Italia, e la sua capacità lo ha portato ad essere apprezzato anche oltre confine, sia in Europa che negli States. “Umberto Porcaro & Rollercoaster” è la sua prima band e con questa formazione debutta discograficamente con You Belong To Me del 2002, a cui seguono partecipazioni ad importanti Festival Blues e Jazz.

Vince le selezioni di Obiettivo Blues In, un concorso per emergenti svoltosi nell’ambito del Pistoia Blues Festival, ha così l’opportunità di condividere il palco con artisti come B.B.King, Buddy Guy, Robben Ford, Roy Rogers, Canned Heat, The Blues Band, e di essere inserito nella compilation discografica realizzata successivamente alla manifestazione.

Nel 2005 pubblica il suo secondo CD Burn The Day Away ottenendo ottimi consensi dalla stampa italiana e estera. Nel 2006 Umberto si trasferisce negli States per diversi mesi, sulla West Coast, tra Los Angeles e San Francisco. Un’esperienza che lo avvicinerà a grandi esponenti della scena blues tra i quali Kim Wilson, Kid Ramos, Junior Watson, Hollywood Blue Flames, Mark Hummel e R.J Mischo, con i quali stringe un vero e proprio sodalizio artistico. Importanti per la sua formazione sono state le esibizioni al fianco di questi grandi artisti nei più importanti club della regione. In questi ultimi anni collabora con Feelin’ Good Productions, agenzia italiana specializzata nel Blues e “related stuff”, con la quale ha la possibilità di girare l’Europa offrendo il suo talento ad artisti come Andy Just, Pat Wilder, Texas Slim, Vivian Vance Kelly e Brian Templeton,Jerry Portnoy,Sonny Rhodes,Dave Riley, Rj Mischo.

Umberto, dopo anni di roventi esibizioni “live”, ha dimostrato di essere un musicista di un certo spessore artistico, che ha saputo guadagnarsi il rispetto della critica e del pubblico diventando uno dei più esperti veterani della scena blues contemporanea, e non solo italiana! Dotato di una voce intensa, graffiante e appassionata, un fraseggio alla chitarra pungente e pirotecnico, Umberto ha saputo elaborare e fondere in modo naturale il jump blues della scuola californiana col Chicago blues, aggiungendo un’ accento ruvido, tagliente e aggressivo puramente texano: sono i segni distintivi di un cocktail musicale dinamico e coinvolgente.

Per definizione, la contemporaneità si sottrae a tentativi di classificazione. Il futuro del blues non si può prevedere, ma lo possiamo intravedere, e in questo panorama possiamo affermare che Umberto Porcaro è uno dei personaggi che più di altri stà scrivendo pagine di storia che consolidano e rivoluzionano lo spirito del blues e che condizioneranno la sua rinascita negli anni a venire. Da un punto di vista creativo, una comunicazione profonda col pubblico di oggi dovuta ad una incondizionata dedizione a questo genere, assicurano al blues un futuro luminoso.

 

Manfredi Tumminello bio
La sua educazione musicale lo vede viaggiare molto, prima a Bologna dove otterrà il diploma in “Higher education in contemporary and popular music” presso la Music Academy 2000, sede italiana della ACM “Middlesex University” Londra, con insegnanti come Giacomo Castellano, Massimo Varini, Gregh Koch, Mike Stern, Richard Smith. A Bologna collaborerà con vari artisti dell’entourage emiliano e lombardo tra cui Federico Poggipollini, Andrea Nardinocchi, Pier Foschi (Jovanotti), Nebridio Fin, Gaetano Puzzutiello (Paolo Belli), Elvezio Fortunato (Laura Pausini, Giusy Ferreri,…) e soprattutto Michele Centonze, produttore e storico chitarrista di Jovanotti, Elisa, Mietta, Luciano Pavarotti, e Direttore Artistico del “Pavarotti and friends”, incontro che si rivelerà fondamentale per la sua crescita professionale e artistica come session e live musician. Collabora come orchestrale per la turnèe invernale del musical “Jesus Christ Superstar” nella versione italiana riadattata dalla Compagnia della Rancia con la regia di Fabrizio Angelini.

Si trasferisce a Londra nel settembre del 2011 dove entrerà in contatto con gli ambienti più soul della capitale britannica frequentando tutti i locali storici e le jam più tradizionali. Si esibisce per la BBC per il programma televisivo “Matt Lucas Awards”, collabora con numerose band e dj locali come live e session musician lavorando come chitarrista e bassista ed esibendosi in numerose città quali Newcastle, Norwich, Manchester, Leeds, Birningham, Londra (O2 Theater). Nell’estate del 2012 torna in Italia ed entra a far parte della Band del cantautore ennese, Mario Incudine, con cui collabora come chitarrista, corista e bassista. Il progetto di Mario Incudine lo vede coinvolto in turnèe lungo tutto lo stivale e all’estero (Grecia, Francia, ecc).

Apre il 2015 con una bellissima avventura, che lo vede lavorare al fianco di Mario Incudine e di Moni Ovadia come musicista ne Le Supplici, la tragedia di Eschilo, che tradotta in musica e parole (in siciliano e greco moderno), ha aperto il 51° ciclo di rappresentazioni classiche a Siracusa. Ha collaborato e collabora con Francesca Incudine, la Lab Orchestra diretta da Antonio Zarcone, Anna Bonomolo, ecc (vedi projects) e con diverse band palermitane, accosta all’attività di musicista anche quella di insegnante in diverse scuole palermitane. Nel 2016 esce il suo primo progetto discografico “SOLO”.

 

Read More

Giovedì dalle ore 22:00 alle ore 0:00

Fabbrica102
via Monteleone 32, 34, 36, 90133 Palermo

FIDDLEINTHEMIDDLE [violinisoli]

feat. Andrea Nocifora – televideo art

Un violino al centro,non come protagonista di una scrittura virtuosistica ma come narratore e sviluppatore di storie sonore che si evolvono in modo sempre inaspettato ora traendo spunto da moduli ritmici, ora da intuizioni melodiche. Il suono diventa mezzo per costruire atmosfere e immagini scaturite dall’intuizione del violinista compositore, che sfrutta e vive in modo trasversale le attitudini del suo strumento, ponendo al centro del suo linguaggio la costruzione, senza mai perdere il gusto per l’improvvisazione .
In esclusiva per la Fabbrica 102, sarà accompagnato da Andrea Nocifora che proietterà la musica tra spazi sconosciuti, attraverso un percorso visivo estemporaneo.

Francesco Incandela violin,electric mandolin,loop & live electronics

INGRESSO LIBERO
https://www.facebook.com/francescoincandelaofficial?__mref=message_bubble

Francesco Incandela nato a Palermo, classe ’83. Nel 2006 si diploma in violino al Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo e nel 2009 consegue la laurea specialistica di II°livello in “Discipline Musicali” indirizzo Interpretativo/compositivo presso il Conservatorio di Musica “S.Cecilia” di Roma.

Musicista sempre in bilico tra cultura classica, musica pop e improvvisazione, in ambito classico suona per vari enti e con diverse orchestre e formazioni come il “Festival Mediterranea” di Gozo (Malta), l’Orchestra da Camera “Gli Armonici” diretta da Umberto Bruno, gli “ Amici della Musica” di Palermo,Termini Imerese(PA), Pescara, Sulmona, Campobasso, Trapani, l’Orchestra Giovanile “L.Cherubini” diretta da Riccardo Muti,ilTeatro Petruzzelli di Bari, il Teatro Comunale di Piacenza, Palazzo dei Congressi di Lugano, Palacio de Congresos e Exposicións de Galicia di Santiago de Compostela, Musikverein di Vienna, “Italian American Festival 2004” di Duluth (Minnesota),Taormina Fest ed altri.

In qualità di violinista, arrangiatore e compositore, è fondatore di diverse formazioni come Cordepazze, con cui riceve nel 2007 il Premio “Fabrizio De Andrè” di Roma, nel 2008 è ospite in qualità di violinista/compositore sul palco del Teatro Ariston di Sanremo per il “Premio Tenco” e nelle edizioni 2009 e 2014 riceve il Premio della Critica al “Musicultura Festival”di Macerata. Con le Cordepazze pubblica come artista/produttore il disco d’esordio “I Re Quieti (2008)” pubblicato da “Monnalisa s.r.l. e il secondo disco “l’Arte della Fuga(2013). Nel 2009 il “Tributo a Fabrizio De Andrè” registrato negli studi di Radio Uno Rai insieme a Morgan, Mauro Pagani e Massimo Bubola prodotto da Rai Trade.

Lo String Sharper Quartet, quartetto d’archi atipico volto alla rilettura di brani pop rock in chiave cameristica e alla scrittura di composizioni originali vicine al minimalismo.”BLENDING (2013)” è il disco d’esordio pubblicato da Fitzcarraldo Records, grazie al quale viene inserito nella classifica “Top Jazz” della prestigiosa rivista “MusicaJazz” per la categoria “Miglior nuovo talento”.

Gli Hysterical Sublime, band fondata insieme al violoncellista e cantante Angelo Di Mino con il quale nel 2014 registra alle Officine Meccaniche(Milano) di Mauro Pagani sotto la produzione artistica di Marco Trentacoste(Le Vibrazioni,Bluvertigo, Delta V, Deasonika), il primo EP “COLOUR”.

Negli anni collabora sia in studio che dal vivo con artisti del panorama italiano come Alfonso Moscato, Dimartino, Simona Norato, Alessio Bondì, Fabrizio Cammarata, Angelo Sicurella, Pippo Pollina, Orchestra In/Stabile Dis/Accordo, Morgan, Mauro Pagani.
E’ docente di violino e Direttore Artistico presso il CAM (Centro Artistico Musicale) di Bagheria

Read More

Capodanno Lord Green

MENU’ DI SAN SILVESTRO 2016/2017

Cocktail di benvenuto
Stuzzichini e Metodo Brut Altalanga
Rosé Fontanafredda

ANTIPASTI
Ostriche, gambero rosso marinato, involtino di spada al naturale con asparagi e pepe rosa, Crostino al burro con anchoa del mar cantabrico nardin,
Rosa di Salmone selvaggio in salsa d’arancia,
Carpaccio di polpo con erbe aromatiche

PRIMI
Risottino con astice, champagne e bottarga;
Paccheri di gragnano ripieni con carciofi e speck su crema di burrata

SECONDI
Gamberoni di porticello e tortino di baccalà in vellutata di porri & pommes poire
Sgroppino;
Filet mignon in vinegrette e Pere caramellate

Frutta mista

Lenticchie, Panettone, Brindisi

Dopo la mezzanotte, concerto con
Giada e i Sib

VINI
Pinot grigio lis neris
Rosso di Montalcino Banfi
Altalanga rosè Fontanafredda
Cremont de Bourgogne
Murgo Brut Rosè

euro 70,00 adulti
euro 25,00 menù bambini

Read More