Aguas de Março – Alessandro Panicola “Pura Bossa Nova”

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 14/05/2020
21:30 - 23:30

Luogo
CaMus

Categorie


🗓 Giovedì 14 maggio 2020, ore 21.30
📍 CaMus – Palermo, Via Patania, 8
💰L’evento è gratuito, ma i posti a sedere in auditorium sono limitati. E’ raccomandata la prenotazione del tavolo per aperitivo (non oltre le 19.45) o per cena (non oltre le 20.30) 🍴
Per prenotare un tavolo:
📩 Invia un messaggio alla pagina del CaMus
📞 333 3155173 (whatsapp)
————————————
PURA BOSSA NOVA
Un viaggio nella musica brasiliana attraverso la sua più complessa invenzione stilistica

Alessandro Panicola – chitarra e voce

Alessandro Panicola, compie ormai da anni una attenta ricerca sulla musica brasiliana e sulle sue forme espressive più genuine
ed autentiche ripercorrendo, attraverso un vastissimo repertorio, i grandi classici della canzone brasiliana d’autore da Dorival Caymmi a Caetano Veloso passando per Antonio Carlos Jobim e gli altri storici compositori del Samba-Canção.
L’attenzione è puntata sulla Bossa Nova che Panicola suona con lo stile sussurrato, che è proprio di questo genere, utilizzando la
voce quasi come una ulteriore corda della sua chitarra.
In scaletta intramontabili brani come Desafinado, Aguas de março, Eu sei que vou te amar, Insensatez… insieme ad altri meno
noti ma ugualmente profondi ed affascinanti.
————————————–
BREVE BIO
Alessandro Panicola è un personaggio poliedrico.
Vive fino alla maturità ad Agrigento e si trasferisce poi a Palermo per intraprendere gli studi in ingegneria.
Durante il periodo universitario ha modo di coltivare ed approfondire la propria passione per la musica polifonica cantando nella sezione tenori di diversi cori in città.
In quegli anni comincia anche ad interessarsi alle intime connessioni tra musica e matematica.
Consegue con lode la laurea in ingegneria ma si imbatte per caso nella figura di João Gilberto.
Assolutamente affascinato intraprende un lavoro di immedesimazione con il sentire musicale Gilbertiano e di ricerca sulla Bossa Nova e sull’universo musicale brasiliano. Decide infine di abbandonare la nascente carriera universitaria per dedicarsi totalmente alla musica.
Inizia un’intensa attività concertistica da solista (chitarra e voce), prima nella città di Palermo poi in tutta Italia e sopratutto a Roma dove ha modo anche di avvicinarsi allo studio delle percussioni e delle concatenazioni ritmiche brasiliane.
Per un anno si trasferisce e vive a New York dove partecipa attivamente alla vita musicale degli storici locali del Greenwich
e dell’East Village nel cuore musicale di Manhattan.
Affianca all’attività concertistica anche quella di promotore culturale e direttore artistico ideando rassegne che riscuotono ad ogni edizione l’entusiasmo del pubblico e degli organi di stampa.
Coltiva parallelamente la ricerca scientifica relativamente ai legami tra musica, fisica e matematica ed al paesaggio sonoro.
Dal 2005 al 2008 è titolare, presso il Dipartimento di Scienze Fisiche ed Astronomiche dell’Università di Palermo, di un corso di “Fisica della Musica” rivolto agli studenti delle facoltà scientifiche e del conservatorio.
Si spende poi per riportare in auge l’antica consuetudine dell’ascolto concertistico privato, mettendo in piedi un circuito di house concert ed una comunità di frequentatori che condividono l’ascolto e la conoscenza musicale.
Si appassiona alla musica contemporanea frequentando la comunità dei musicisti dediti alle pratiche dell’improvvisazione radicale. Partecipa a diverse esperienze musicali e collabora occasionalmente con la SIO Sicilian Improviser Orchestra.
Infine, assecondando un’altra sua antica passione (la pittura), mette in piedi anche la “ Bottega del Sì ” una bottega d’arte di vecchio stampo che si occupa di recupero e riproduzione filologica di pitture murali.

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria