Alchimie // Matilde Politi & coro UnicaVuci

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 29/01/2020
21:00 - 23:00

Luogo
Garibaldi Books & Records

Categorie


#alchimie
Rassegna musicale del mercoledì di Chimica 40 Drinks & Records presenta:

MATILDE POLITI & coro UnicaVuci

Matilde Politi, in buona compagnia del coro UnicaVuci Palermo, si fa testimone del canto di tradizione siciliana, per dare suono ai repertori più caduti in disuso nel mondo contemporaneo: il cantastorie, nel repertorio monodico, e i canti polivocali, di lavoro e di svago, della terra e del mare.
Anche se molto distanti, i due repertori hanno una caratteristica in comune, un minimo comune denominatore: presuppongono la presenza di una comunità.
Una comunità che ascolta la narrazione del cantastorie, che siano storie già a noi tutti note oppure una nuova storia che parli del tempo nostro; una comunità che si diverte a cantare i canti di tradizione, se ne riappropria, in un certo senso, li legittima di nuovo, riportandoli a nuova vita.
Inoltre, cantando questo repertorio la comunità scopre che produce benessere, in primo luogo individuale, e soprattutto benessere comunitario.
Grazie a poche regole condivise che sottostanno all’esecuzione di un canto, si sperimenta concretamente il valore della condivisione, del rispetto e della valorizzazione di ogni singolo all’interno del gruppo, una sorta di ecologia delle interazioni umane, così carente al giorno d’oggi.
Il coro nasce nel 2017, con la codirezione di Matilde Politi e Simona Di Gregorio, a Catania, con il nome Omfalòs; nel 2018 prende il nome di Unicavuci e si apre la sezione palermitana, ospiti del circolo Arci Tavola Tonda. Da settembre 2019, le due realtà cittadine, il coro catanese ed il coro palermitano, proseguono nel loro percorso indipendentemente, diretti dalle rispettive maestre, tenendosi sempre in relazione nella possibilità di riunirsi e cantare unicavuci.
Matilde Politi (Palermo 1976) Cantante, performer, polistrumentista, attrice, ricercatrice, antropologa, didatta; esperta di canto di tradizione siciliana, mediterraneo e arcaico.
Dal 2000 dedica il suo lavoro al canto di tradizione, attraverso: la continua ricerca, sia teorica e d’archivio che sul campo; una intensa attività di concerti, da solista e in ensemble, in Italia e all’estero; una variegata attività di divulgazione popolare; organizzazione di gruppi ed eventi di promozione della coscienza socio-culturale; la pubblicazione di 13 lavori discografici, e 10 partecipazioni a pubblicazioni discografiche.

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria