Con l’anima di traverso: Zita Dazzi da Modusvivendi

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 04/02/2020
18:30 - 20:00

Luogo
Libreria Modusvivendi

Categorie


Presentazione “Con l’anima di traverso” di Zita Dazzi da Modusvivendi.

Con l’autrice dialoga Roberto Leone.

Tecla e Laura hanno una cosa in comune: il compleanno. Sono nate entrambe il primo gennaio, ed è proprio quello il giorno in cui si incontrano per caso sulle scale del palazzo in cui entrambe abitano.Qui,però, finiscono le somiglianze perché Tecla ha tredici anni ed è alle prese con la tesina per l’esame di terza media, mentre Laura di anni ne ha novantacinque ed è alle prese solo con i suoi ricordi.

Solo? In realtà non è poco, perché quella non è un’anziana signora come tante. È Laura Wronowski, nipote di Giacomo Matteotti, e la sua vicenda personale fa parte di una Storia più grande, che Tecla ancora non conosce: la Resistenza. Laura è una ragazza che si sentiva «nata con l’anima di traverso» e che a diciannove anni imbracciò un fucile per combattere nelle brigate Giustizia e Libertà di Ferruccio Parri, di cui era giovane amica e allieva.

Parlando a Tecla della sua vita e dei suoi ideali, le apre un mondo intero fatto di scelte e di pericoli, di marce nel bosco, retate fasciste, bombe su Milano, persone da salvare dai campi di concentramento. E del grande amore per un giovane combattente, da cui la separerà la guerra. Mentre la giovane protagonista ascolta il racconto della sua sorprendente vicina, prende forma in queste pagine il romanzo di un’esistenza speciale, spesa in una battaglia per la libertà e la democrazia che non si è mai interrotta e che prosegue nella forma quotidiana della testimonianza.

Un viaggio non solo nel passato, ma tra le pieghe della nostra necessaria coscienza civile.

Zita Dazzi è nata nel 1965 a Milano ed è cresciuta a Roma. Ha lavorato alla Rai, all’«Espresso», a Radio popolare, ed è giornalista della «Repubblica».

Ha vinto diversi premi giornalistici e scritto libri per bambini e ragazzi, tra cui il recente La valigia di Adou (Il Castoro 2017).

Vini offerti da Tasca d’Almerita, sponsor di cultura
Sponsor tecnico: The Hotel Sphere – Hotel Plaza Opéra e Principe di Villafranca

Gli altri consigli di oggi: