IUS, LEX, MOS. Costruire la comunità: la lezione dei Romani

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 04/03/2020
15:00 - 19:00

Luogo
Liceo Classico Vittorio Emanuele II

Categorie


IUS, LEX, MOS. Costruire la comunità al tempo dei Romani
Il nuovo seminario di Latino del Cidi Palermo insieme alla casa editrice Palumbo. Intervengono Elisa Romano, Giuseppe Falcone, Rita Marchese.
Il Diritto è probabilmente l’eredità più importante che i Romani hanno consegnato al pensiero occidentale. Ius, Leges e Mores -quest’ultimo termine nel senso dei “valori” fondamentali, non solo delle antiche “consuetudini”- rappresentano l’architrave del vivere civile, e di questa consapevolezza è permeata gran parte della letteratura latina a noi rimasta, dalla commedia plautina ai trattati di Cicerone, dai poemi di Virgilio e Ovidio ai Dialoghi di Seneca, in cui il riferimento alle leggi è frequente e costante. Lo stesso Cicerone definiva le Leggi delle XII Tavole il carmen necessarium per antonomasia, lamentando che non venissero più imparate a memoria a scuola, come invece accadeva ai suoi tempi e definendo non a caso la res publica come res populi, ma non nel senso di un popolo aggregato in modo raccogliticcio, ma tenuto unito e coeso proprio nel nome del Ius.
Oggi in cui alla politica è spesso associato il termine “populismo”, e la scuola si interroga su cosa sia davvero questa “educazione alla cittadinanza”, può esserci utile una riflessione comune a partire dai fondamenti del vivere civile, recuperando la lezione sapiente degli antichi.
Iscrizioni gratuite al link https://www.palumboeditore.it/Eventi/iscrizioneconvegnosingolo/tabid/397/id/738/Default.aspx

Gli altri consigli di oggi: