KAD program BAM / Transeuropa

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 12/11/2019
16:00 - 18:00

Luogo
KAD Kalsa Art District

Categorie


KAD promuove sia per BAM – Biennale Arcipelago Mediterraneo che per Transeuropa Festival un ciclo di mostre, talk e performance.

🗓 venerdì 8 novembre
🔺BAM | ore 17:30 📍 Dimora OZ, Palazzo Sambuca

Infinity Identity a cura di Dimora OZ.
Infinity Identity segna l’apertura ufficiale della nuova sede di Dimora OZ, a Palazzo Sambuca e della sua relativa programmazione.
Dimora OZ è un gruppo curatoriale/artistico che aggrega persone e di recente progetti, spazi, collettivi, associazioni eterogenee. Dimora OZ infinity Identity presenta Gandolfo Gabriele David, Barbara Cammarata, Andrea Kantos, Egle Oddo, Stefan Bressel, Sasvatii Santamaria, Daniele Di Luca, Michele Vaccaro, Francesco Cucchiara, Église, VacuaMoenia.net, Analogique, Maria Letizia Cassata, Lori Adragna.
INFINITY IDENTITY: PERMANENTE IMPERMANENTE, PERSONALE COLLETTIVA. NOI LORO. GENERE, SESSO, SPECIE. INDIVIDUALITÀ CONGIUNTE. MOTORI IMMOBILI DI MATERIE INSTABILI. IN ALTO COME IN BASSO. DAL BASSO VERSO L’ALTO. SALIAMO VERSO IL CENTRO. IDENTITÀ EFFIMERE, INDEFINITE, FRAMMENTATE, INFINITE.

🗓 sabato 9 novembre
🔺 BAM / TRANSEUROPA FESTIVAL | ore 16 📍 Teatro Garibaldi

L’anno della Mosca di Yousif Latif Jaralla.
Negli anni sessanta la popolazione di Baghdad venne infettata dal tracoma, una grave affezione oculare trasmessa dalle mosche. La narrazione dell’artista iracheno Yousif Latif Jaralla racconta il tentativo disperato di una madre di salvare il proprio figlio, fino a scoprire un mondo di guaritori, storie e favole, dove realtà e immaginazione si intrecciano in una dimensione intima e catartica.

🗓 da lunedì 18 novembre a domenica 15 dicembre
🔺 BAM 📍 Dimora OZ, Palazzo Sambuca
⭕️ Mostra da lunedì18 novembre a domenica 15 dicembre – giorni e orari: giovedì e venerdì dalle ore 17 alle ore 20
⭕️ Performances venerdì 22 novembre ore 18 | sabato 23 novembre ore 18 – 20.30 | domenica 24 ore 18 – 20.30

L’EREDITÀ PRESENTE, festival di performance ideato e coordinato da Egle Oddo con Claudia Di Gangi, Shinji Kanki, Liina Kuittinen, Dario Lo Cicero, Giuseppe Lomeo, Leonardo Ruvolo, Tomasz Szrama, Timo Tuhkanen, Vishnu Vardhani Rajan, Willem Wilhelmus, Oliver Whitehead.
L’Eredità Presente è un festival di performance e arte dal vivo che desidera aprire una riflessione sull’esperienza di ricevere e trasferire la conoscenza. È un’occasione per supportare il dialogo tra diverse generazioni che hanno esperienza di grandi cambiamenti paradigmatici a livello storico. L’esperienza del dopo-guerra, l’introduzione della telematica nella comunicazione quotidiana, i disastri ambientali, l’instabilità dei mercati, la politica dell’austerità, la migrazione globale, la sesta estinzione di massa: in che maniera il presente agglomerato di generazioni riesce a rapportarsi con questi problemi a livello collettivo? Che tipo di collaborazione è auspicabile per mettere in connessione i differenti saperi necessari alla risoluzione dei problemi? Qual è il ruolo che si prefigura oggi per la memoria storica?

🗓 da martedì 12 novembre a lunedì 2 dicembre
🔺 BAM / TRANSEUROPA FESTIVAL 📍 Teatro Garibaldi

KAD presenta per BAM/TRANSEUROPA FESTIVAL, GRAVITAS a cura di Dimora OZ in collaborazione con Spazio Flaccovio.
Con Gravitas, secondo il termine latino, si intende appunto un principio di virtù relativo alla dignità, serietà e dovere.
Cosa significa per un artista la gravitas, quali sono le sue possibili applicazioni, in contesti e produzioni culturali e artistiche?
Quali sono i limiti, le dinamiche e i problemi relativamente all’impegno, alla responsabilità e al dovere nel campo dell’arte contemporanea? Il laboratorio aprirà con quattro talk che sono anche l’aggiornamento delle collaborazioni e sinergie realizzate da Dimora OZ lungo l’ultimo biennio e in particolare durante Manifesta 12. I talk che indagano pratiche, contesti, produzioni e
progetti contemporanei ospitati a dialogare sul tappeto di Jonas Staal, allestito appositamente per BAM all’interno del programma di Transeuropa al Teatro Garibaldi.
📌 I quattro talk sono presentati in collaborazione con lo Spazio Flaccovio:

⭕️ TALK 1#
martedì 12 novembre | ore 16 – 18 📍 Teatro Garibaldi
[a cura di Dimora Oz in collaborazione con Spazio Flaccovio e in partenariato con Bridge Art – Artists residency].
Bordecrossing / GEOGRAFICO, con Lori Adragna, Andrea Kantos, Pietro Fortuna.
Un report e una selezione di video prodotti e promossi dagli spazi indipendenti italiani sul tema del Mediterraneo.
Saranno presentati i video di : Elena Bellantoni (AlbumArte) , Angelo Bellobono (Atla(s)now ), Simone Cametti (Dolomiti Contemporanee), Lek M. Gjeloshi (Art House), Arash Irandoust (Bridge Art) , Elena Mazzi (GAP Guilmi), Filippo Riniolo (Casa Sponge), Lucio Viglierchio and Miha Sagadin (ViadellaFucina16), Marc Buchy , Pietro Fortuna, Lior Gal (Geografico/Chambres à air).

⭕️ TALK 2#
martedì 19 novembre | ore 16-18 📍 Teatro Garibaldi
L’EREDITÀ PRESENTE con Egle Oddo.
L’artista presenterà il progetto L’Ereditá Presente, un festival di performance che si terrá dal 21 al 24.11 a Palazzo Sambuca.
Il festival desidera aprire una riflessione sull’esperienza di ricevere e trasferire la conoscenza. È un’occasione per supportare il dialogo tra diverse generazioni che hanno esperienza di grandi cambiamenti paradigmatici a livello storico.

⭕️ TALK 3#
venerdì 29 novembre | ore 16 – 18 📍 Teatro Garibaldi
ESERCIZI DI COMUNITÀ con Gandolfo Gabriele David.
Un talk dove l’artista presenterà una selezione di progetti e processi che hanno indagato varie tipologie di comunità (da quella multietnica di Marsiglia fino ai vari laboratori con i centri di accoglienza), comparando situazioni locali, tradizioni e linee di co-creazione artistica.

⭕️ TALK 4#
lunedì 2 dicembre | ore 16 – 18 📍 Teatro Garibaldi
MANIFESTO DEL FUTURISMO RURALE con Leandro Pisano e la partecipazione di VacuaMoenia.net.
La presentazione del Manifesto come teoria e pratica per la creazione di comunità e progettazione co-partecipata all’interno delle aree rurali del mondo. La ruralità si manifesta come azione di presenza e realtà politica, andando e superando oltre le sue caratteristiche geografiche per imporsi come modello concreto e paradigmatico capace di elaborare una sinergia fra best practices, tecnologia e consapevolezza del territorio e della sua tradizione.

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria