Monte Acci (m 829) monti dello Zingaro

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 01/03/2020
8:00 - 19:00

Luogo
Artemisia - turismo naturalistico e culturale

Categorie


domenica 1 marzo 2020
Monte Acci m 829: superba cima calcarea dei monti dello Zingaro
Guida: Luigia Di Gennaro

“Accia” in siciliano significa sedano e il fatto che questa impervia cima si chiami così non è casuale. Tra i roccioni della cresta sommitale di questo monte, circondato dal mare, cresce infatti in abbondanza il sedano selvatico (Apium graveolens L.). Il Monte Acci è una delle cime delle catena dei monti dello Zingaro, la dorsale del Capo San Vito nella provincia settentrionale di Trapani in Sicilia. Una parte di questo territorio ricade nella Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, la prima riserva istituita in Sicilia, nel 1980, per tutelare il paesaggio di continuità tra la montagna ed il mare, minacciato allora dalla costruzione di una nuova strada. I monti dello Zingaro si estendono ben oltre i confini della riserva, ma la parte che ricade nel suo territorio è stata dotata di una reta di sentieri comodi e segnalati: tre sentieri paralleli alla costa, collegati da bretelle, si sviluppano a differenti altezze e prendono nome generico di “zingaro basso”, “zingaro medio” e “zingaro alto”. A fianco del centro di interpretazione ambientale della Riserva, poco oltre l’ingresso meridionale, un sentiero a tornanti porta rapidamente in quota all’attacco dello Zingaro medio. Rispetto al percorso costiero i sentieri di quota sono poco frequentati e offrono panorami ed osservazioni naturalistiche molto diversi. Il sentiero “zingaro medio” porta in contrada Sughero, dove è presente una grotta di origine carsica, poi risale al borgo Cusenza, antico insediamento agricolo e pastorale abbandonato. Poco oltre il Monte Passo del Lupo e la Portella San Giovanni, un sentiero roccioso raggiunge la cresta del Monte Acci. Per il ritorno si percorre il sentiero più in quota, lo “zingaro alto”.

Programma

Partenza alle ore 8.00 da piazzale John Lennon a Palermo per autostrada Palermo-Trapani fino allo svincolo di Castellammare del Golfo (Appuntamenti diversi da concordare con la guida per chi non abita a Palermo). Proseguimento per Scopello fino all’ingresso della Riserva dello Zingaro. A piedi per sentieri fino al centro di educazione ambientale per breve sosta e poi salita al Pizzo del Corvo m 405 per proseguire per contrada Sughero, baglio Cusenza, Portella San Giovanni (m 695) e Monte Acci (m 829) Rientro seguendo il sentiero alto dello Zingaro. Rientro a Palermo previsto per le 19.00.

Scheda tecnica:
Dislivello: 800 m circa;
Lunghezza del percorso: km 15 circa;
Natura del percorso: sentieri e breve tratto di terreno naturale roccioso per raggiungere la cima;
Difficoltà: due omini, media;

Equipaggiamento: scarponi da montagna (indispensabili), zaino con indumenti adatti alla stagione: eventuale vento, pioggia o freddo, scorta d’acqua e pranzo al sacco. Consigliati bastoncini da trekking.

Quota Artemisia: € 8. Biglietto di ingresso alla Riserva € 5;
Condivisione spese di viaggio (per chi fruisce di passaggio): € 8;

Per prenotazione e informazioni telefonare alla guida Luigia Di Gennaro tel. 3286655656

Artemisia, società cooperativa a r.l. per il turismo sostenibile e l’educazione ambientale. Via Serradifalco, 119 – 90145 Palermo. Tel.091/6824488; 340/3380245 E-mail: artemisianet @ gmail.com Sito: http://www.artemisianet.it

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria