PEZZI | Spettacolo vincitore Roma Fringe Festival 2019

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 06/03/2020
21:00 - 22:30

Luogo
Teatro Mediterraneo Occupato

Categorie


PEZZI
๐—ฆ๐—ฝ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ฎ๐—ฐ๐—ผ๐—น๐—ผ ๐˜ƒ๐—ถ๐—ป๐—ฐ๐—ถ๐˜๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฅ๐—ผ๐—บ๐—ฎ ๐—™๐—ฟ๐—ถ๐—ป๐—ด๐—ฒ ๐—™๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ถ๐˜ƒ๐—ฎ๐—น ๐Ÿฎ๐Ÿฌ๐Ÿญ๐Ÿต

regia e drammaturgia
Laura Nardinocchi

con
Ilaria Fantozzi, Ilaria Giorgi e Claudia Guidi

musiche
Francesco Gentile

scene
Ludovica Muraca

foto
Simone Galli

produzione
Florian Metateatro Centro di Produzione Teatrale, Rueda Teatro e Theatron Produzioni
***
Un lavoro di scrittura scenica. Un lavoro lungo. Un lavoro che ha assorbito il nostro tempo e le nostre energie per circa nove mesi. Un processo attento e preciso. Un processo in cui si sono condivisi quadri, immagini, pensieri, poesie, esperienze, spaccati di vita. Un processo che, passo dopo passo, ha dato vita ad uno spettacolo. Uno spettacolo che parla di morte, di ricordi, di paure. Che parla di legami, di dolore, di vissuti. Che parla alle madri, ai padri e ai figli. Che parla di famiglia. Che parla ad ognuno e di ognuno di noi.

๐™๐™ช๐™š๐™™๐™– ๐™๐™š๐™–๐™ฉ๐™ง๐™ค
***
SINOSSI

รˆ lโ€™otto dicembre. Tre donne, una madre e due figlie devono preparare lโ€™albero di Natale. Posizionare al meglio le luci, prendere le giuste palline, decidere come e quante metterne, scegliere la punta piรน adatta. Una serie di operazioni che si devono fare insieme, che richiedono tempo e pazienza. La madre vorrebbe che tutto fosse perfetto, che le figlie riescano a godere della magia del Natale nonostante la recente morte del padre. Le figlie ostacolano il suo intento. La maggiore non vuole festeggiare, vorrebbe scappare, cercare un altrove a cui non pensare. La figlia minore, al contrario, vorrebbe festeggiare riproducendo esattamente il Natale passato: stesse palline, stessi regali, stessi vestiti, stesse portate, stesso numero di ospiti. Nulla, nulla deve cambiare. Ed รจ preparando lโ€™albero di Natale che fanno intravedere le loro paure, i loro sogni, le loro ossessioni, le loro dipendenze, le loro fragilitร . E, sempre involontariamente, si trovano faccia a faccia con quei ricordi che non riescono a far sbiadire. Solo dopo la distruzione dellโ€™albero di Natale, solo una volta libere dallโ€™idea di dover festeggiare per forza, riescono a ritrovarsi. Nel caos, e non nellโ€™apparente ordine precedente, riconoscono il dolore che le accomuna e trovano la voglia e la bellezza di ricordare i tempi passati.
***
NOTE DI REGIA

Una casa. Una famiglia. Una madre e due figlie.
รˆ lโ€™otto dicembre. Lโ€™albero di Natale va preparato.
Come fanno tutti. Come si fa sempre. Come tutti gli anni.
Rami, palline, luci, festoni.
Lโ€™albero รจ ingombrante.
รˆ difficile capirsi, trovarsi, incontrarsi.
รˆ difficile parlare, stare nel silenzio รจ insopportabile.
รˆ difficile evitare di ricordare.
โ€œ๐ฟ๐‘Ž ๐‘š๐‘’๐‘š๐‘œ๐‘Ÿ๐‘–๐‘Ž โ„Ž๐‘Ž ๐‘–๐‘™ ๐‘š๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘š๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘œ ๐‘‘๐‘’๐‘™๐‘™๐‘Ž ๐‘š๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘’๐‘Ž. ๐‘ƒ๐‘ข๐‘œ๐‘– ๐‘ ๐‘œ๐‘™๐‘œ ๐‘ ๐‘ข๐‘๐‘–๐‘Ÿ๐‘™๐‘Ž ๐‘’ ๐‘ ๐‘’๐‘š๐‘š๐‘Ž๐‘– ๐‘ ๐‘๐‘Ž๐‘›๐‘ ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘–, ๐‘ ๐‘’ ๐‘๐‘Ÿ๐‘œ๐‘๐‘Ÿ๐‘–๐‘œ ๐‘›๐‘œ๐‘› ๐‘ฃ๐‘ข๐‘œ๐‘– ๐‘๐‘Ž๐‘”๐‘›๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘– ๐‘– ๐‘๐‘–๐‘’๐‘‘๐‘–โ€
***
BIO

Rueda Teatro nasce nel 2016 dallโ€™incontro fra la regista Laura Nardinocchi, le attrici Claudia Guidi e Ilaria Giorgi e il musicista Francesco Gentile.

Rueda Teatro nasce dallโ€™urgenza di creare dialogo fra teatro e musica, regista e attore. Il processo รจ lungo, necessita di una ricerca costante, in cui il gruppo condivide poesie, quadri, immagini e musiche, per rafforzare e alimentare lโ€™immaginario del regista e degli attori.

Lโ€™attore ha un ruolo centrale nel lavoro, si relaziona con tutto ciรฒ che lo circonda; la scenografia e la musica stessa si realizzano man mano che si struttura e si approfondisce il lavoro attoriale.
Tutto quindi si crea partendo dallโ€™attore, dal suo corpo e dal suo mondo emotivo e immaginario.

Solo da qui ha senso iniziare, dallโ€™incontro fra lโ€™uomo-attore e il ruolo. Ed รจ stando in questo sottile confine che lโ€™attore struttura la sua ricerca artistica, in cui, in una costante relazione con il regista, arriva pian piano a definire una drammaturgia fatta di parole, ma anche e soprattutto di azione.
***
ingresso con contributo: 7 โ‚ฌ
info e prenotazioni: info@tmopalermo.it

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria