Pitruzzella & Incandela – Live CaMus

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 09/02/2020
19:30 - 21:30

Luogo
CaMus

Categorie


🗓Domenica 9 febbraio 2020, ore 21
📍 CaMus – Palermo, Via Patania, 16
💰L’evento è gratuito, ma i posti a sedere in auditorium sono limitati. E’ raccomandata la prenotazione del tavolo per aperitivo (fino alle 20) o per cena 🍴
Per prenotare un tavolo:
📩 Invia un messaggio alla pagina del CaMus
📞 333 3155173 (whatsapp)
——————————————–
Spawning – Bruno Pitruzzella
Attento sia alla composizione che all’improvvisazione, Bruno Pitruzzella “scrive” la sua musica, che è quasi sempre strumentale, un mix di post rock, jazz, punk, folk e improvvisazione. Membro storico di tre straordinarie band, dal 2013 entrate nella scuderia Almendra Music, ha all’attivo 2 album coi Forsqueak, 4 con gli Utveggi, un Ep con gli Aps.
“Spawning”, il primo solo chitarre, vede la luce a fine 2019, sempre con Almendra Music. “Spawning” significa “fare le uova”, “germinare”: è un termine usato per descrivere la riproduzione degli animali acquatici. Il titolo nasce dalla passione per il mare e i suoi abitanti: Bruno è un istruttore e fotografo subacqueo, questa attività ha avuto un ruolo determinante nella produzione del lavoro. Spawning (11 brani per chitarra classica, acustica, elettrica e 12 corde) è un album chitarristicamente assai variegato che, come dichiara Bruno, “riflette esattamente la tendenza a cambiare chitarra 3 o 4 volte nell’arco di mezz’ora e a suonare quasi sempre soltanto quello che suggerisce il momento”.

Bio
Nato a Palermo nel 1987, attento alla musica fin da piccolo e amante della chitarra (che ha cominciato a suonare all’età di dieci anni), Bruno Pitruzzella si è diplomato in chitarra classica al Conservatorio V. Bellini della sua città nel 2011. I suoi maestri sono stati Alberto Di Rosa, Antonello Ghidoni e soprattutto Marco Cappelli e Francesco Guaiana, figure molto importanti per la sua formazione artistico-musicale e umana.
Parallelamente agli studi accademici, Bruno ha approfondito la pratica del jazz e dell’improvvisazione con Francesco Guaiana, Mimmo Cafiero, Umberto Fiorentino, Fabio Zeppetella, Antonio Forcione, Lelio Giannetto, l’Orchestra Instabile Disaccordo di Palermo. Un incontro e un workshop con Pat Metheny e il lavoro sull’improvvisazione radicale insieme all’associazione Curva Minore (Lelio Giannetto, Dario Buccino, Mike Cooper, Stefano Zorzanello, Aab Baars, Igg Hennemann, Frank Gratkowski, Michiel Braam) hanno dato a un notevole impulso alle sue avventure musicali; così come la collaborazione più che decennale con i componenti storici delle band Forsqueak, Utveggi, Aps (Luca La Russa, Simone Giuffrida, Valerio Mirone, Giuseppe Montalbano, Sergio Schifano, Simone Sfameli).
——————————–
FRANCESCO INCANDELA – (Violinisoli)

“Un violino al centro, non come protagonista di una scrittura virtuosistica ma come narratore e sviluppatore di storie sonore che si evolvono in modo sempre inaspettato ora traendo spunto da moduli ritmici, ora da intuizioni melodiche. Il suono diventa mezzo per costruire atmosfere e immagini scaturite dall’intuizione del violinista compositore, che sfrutta e vive in modo trasversale le attitudini del suo strumento, ponendo al centro del linguaggio la costruzione, senza mai perdere il gusto per l’improvvisazione. Minimalismo, loop, suoni mediterranei e sonorità filmiche con improvvise virate prog rock, sono gli ingredienti fondamentali di questo percorso sonoro.”

Francesco Incandela – violins , loop & live electronics
Il 28 novembre è uscito il suo nuovo album “FLOW Vol.1” pubblicato per Tip Off Records e presentato insieme ai suoi musicisti a Palermo il 5 gennaio all’Auditorium Domenico Modugno. Concerto che ha visto come Opening Act proprio Bruno Pitruzzella con la sua chitarra.il 9 febbraio lo vedremo in un esclusivo set in solo in cui il musicista spazierà tra improvvisazione, composizioni inedite e alcuni estratti dal suo nuovo album.

Gli altri consigli di oggi: