Spyros – Il Marinaio italiano di Rita Giammarresi

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 05/03/2020
20:00 - 22:30

Luogo
Laboratorio Andrea Ballarò

Categorie


“Spyros. Il marinaio italiano” di Rita Giammarresi, edito dalla Casa Editrice Bonfirraro è un romanzo sorprendente ed emozionante .
Dalle parole di Rita Giammarresi emerge la figura di un uomo che, nato in una situazione economica non facile, intraprende un importante percorso di crescita e si fa letteralmente da sé:
Spyros narra il suo ritorno in una Palermo da ricostruire insieme alla sua stessa vita, un cammino di sofferenza, ma anche e soprattutto di riscatto e di speranza tracciando con serenità, fin dalla prima pagina, un intenso percorso di riflessione che terrà il lettore con il fiato sospeso fino alla fine.

“Fu come essere ribattezzato a una nuova vita un’esistenza reinventata dentro la quale io acquisivo un nuovo significato nel mondo.”

READING : STEFANIA MULÈ
ACCOMPAGNAMENTO MUSICALE: RAFFAELLA GIGLIOTTI

Ingresso libero – tessera ARCI obbligatoria

Dalle ore 20:00 apericena e tanti stuzzichini e tanta musica in bella compagnia al Laboratorio Andrea Ballarò!!!

___________________________________________________________________
SINOSSI:

Quella di Giuseppe è una storia di speranza e di riscatto, che l’autrice ci narra con l’amore di una figlia fiera del proprio padre.
In un giorno d’inverno, Giuseppe, dopo una vita vissuta tra gioie, dolori, entusiasmo, tenacia e tante avventure, ha appena esalato il suo ultimo respiro. La morte lo ha preso, ma inizia a percepirsi più vivo che mai e incomincia a ripercorrere a ritroso un viaggio nelle memorie del proprio passato. Partendo dall’infanzia, i suoi ricordi si snodano tra gli anni ’20 e ’30 nel colorito rione del Capo, storico quartiere di Palermo. E’ qui che Giuseppe nasce e inizia a scontrarsi con le difficoltà della vita; senza padre e con una madre assente perchè impegnata a lavorare per mantenere la famiglia, Giuseppe soffrirà di solitudine e di privazioni dovute alla povertà.
Le sue rievocazioni continuano in Grecia poiché, a seguito dello scoppio del Secondo conflitto mondiale, Giuseppe riceve la chiamata alle armi. Divenuto un marinaio della Regia Marina Italiana, apprende una nuova lingua e si integra nella piccola comunità di Navarino, in Grecia.
La forzata convivenza con i suoi compagni e la necessità di interagire con i cittadini del paesino greco porteranno Giuseppe ad aprirsi e a lasciare, per la prima volta nella sua vita, quella triste sensazione di solitudine che lo aveva sempre contraddistinto.
in Grecia Giuseppe trascorrerà quattro anni della sua vita facendo suoi gli usi e i consumi della comunità ed instaurando belle amicizie. Gli verrà dato il soprannome di Spyros che in greco significa “cestino pieno di semi”. Questo è il nome che il protagonista di questa storia porterà con sé per tutta la sua vita. Ma perchè gli è stato dato proprio questo nome?
Benché abbia vissuto una vita molto difficile, ha sempre mantenuto integro il suo spirito e conservato un cuore puro capace di conquistare l’amore e la fiducia degli uomini.

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria