The dark side of the Zingaro–Bosco di Scopello e Monte Sparacio

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 07/03/2020 - 08/03/2020
14:00 - 18:30

Luogo
Scopello, Sicilia, Italy

Categorie


Quando si parla di Scopello, subito il pensiero va alla Riserva dello Zingaro ed alle vacanze estive.

Per nostra fortuna viviamo in un’isola in cui il clima è clemente anche a febbraio, e la Natura non si fa scrupoli a scavalcare i limiti amministrativi.

La zona inoltre produce ottimi prodotti agropastorali che assaggeremo assieme.

Vi propongo la visita di due zone naturalisticamente notevoli, situate ad est ed a sud della Riserva: il bosco di Scopello e Monte Sparacio, uniti tra loro dal borgo di Balata di Baida.

Entrambi compresi nella ZSC (Zona Speciale di Conservazione) ITA010017, mostrano caratteristiche decisamente diverse.

Il bosco di Scopello è stata la prima riserva al mondo, istituita da Ferdinando III di Borbone. Il bosco cresce isolato in una zona relativamente arida, di macchia e gariga, grazie alle particolari condizioni microclimatiche del vallone nel quale è incastonato. Le pareti scoscese lo hanno da sempre protetto dall’invasività umana e dai frequenti incendi che percorrono la zona, mantenendo la vegetazione autoctona e rendendolo rifugio preferenziale della fauna locale.

Monte Sparacio, al contrario ha subito in tempi passati forti impatti antropici dovuti all’agricoltura, la pastorizia e le miniere. Successivamente è stato soggetto a rimboschimento, e la vegetazione spontanea ha ripreso campo, colonizzando il sottobosco e rendendolo nuovamente ospitale per gli animali selvatici. Dalle rupi, rifugio per l’avifauna, si vedono panorami mozzafiato che vanno da Castellammare, alla valle del Belice, alle isole Egadi. Contiene inoltre strutture antiche come granai arabi e monoliti che si pensa risalgano all’età del bronzo.

Sabato dopo pranzo percorreremo poco più di 5km e risaliremo un dislivello di circa 410m, lungo il vallone dal borgo di Scopello, arrivando al castello di Balata di Baida (https://www.castellammaredavivere.it/luogo/castello-di-baida/), dal quale ci godremo il tramonto.
Ci trasferiremo quindi al “paese-albergo” che si trova al centro di Castellammare del Golfo, dove poseremo i bagagli e ci rinfrescheremo.
La cena è prevista per le 20 al vicino ristorante “La Buona Forchetta”, con un menu fisso a base di carni e vino locali. In caso si preferisca una cena vegetariana è necessario specificarlo al momento della prenotazione.

La mattina seguente ci recheremo di buon mattino al Caseificio Puma Salvatore, dove faremo colazione con la ricotta fatta al momento, il pane di paese ed il latte appena munto e bollito.
Dopo questa sostanziosa colazione cominceremo l’escursione a Monte Sparacio, salendo da quota 253m a 1110m in circa 8km di cammino, se tutti terremo il passo, pranzeremo sulla cima del monte. Dopo pranzo riscenderemo al caseificio su un percorso differente, più lungo (10,5km) ma meno scosceso, passando dal cosiddetto “Cavallo del Sole”, che si pensa sia stato posizionato nell’età del bronzo come calendario solare.

Al caseificio troveremo un tavolo imbandito con alcuni prodotti tipici del territorio.

Il costo dell’attività è di 50€ comprensivo di escursioni guidate, pernotto in struttura (stanza tripla), cena, colazione e degustazione di prodotti tipici alla fine dell’escursione. Per la stanza singola è previsto un supplemento di 5€ (fino ad esaurimento).
Sono esclusi dal prezzo i due pranzi a sacco, che possono essere reperiti sul posto prenotando almeno un giorno prima.

Per ricevere il programma dettagliato mandare un messaggio a Martina Oddo – Escursioni, ed. Ambientale, Consulenze Ecologiche
Per prenotare l’intero pacchetto, si richiede un acconto di 10€, le modalità saranno comunicate assieme al programma dettagliato.

Per chi volesse partecipare solo all’escursione di sabato, il costo è di 6€ e non è richiesto acconto.
Per l’escursione di domenica, comprensiva di colazione e degustazione, il costo è di 25€ ed è necessario prenotare con un acconto di 5€.

Qualora non si raggiungessero le 8 prenotazioni entro lunedì 2 marzo, o in caso di condizioni climatiche avverse, l’escursione verrà spostata a data da definire.

Gli altri consigli di oggi:

  • Non ci sono eventi in questa categoria